Un bambino è sopravvissuto sul carrello di atterraggio di un aereo Arik Air

Un bambino è sopravvissuto sul carrello di atterraggio di un aereo Arik Air

0 206

Un bambino di dieci anni è riuscito a superare i sistemi di sicurezza dell'aeroporto Benin City, situato nel sud della Nigeria, e nascosto nel carrello di atterraggio di un aereo Arik Air. L'aereo ha operato un breve volo tra Benin City e Lagos, l'antica capitale della Nigeria.

Il volo è durato circa un'ora e l'aereo non ha volato alla normale altitudine di crociera. Questi fattori hanno contribuito notevolmente alla sopravvivenza del giovane nascosto nel carrello di atterraggio. All'atterraggio, il bambino ha cercato di sgattaiolare tra i passeggeri sbarcati.

In Africa ci sono stati casi del genere, ma gli immigrati clandestini non sono stati così fortunati. Sono morti a causa di temperature molto basse, schiacciate dal carrello di atterraggio, a causa della bassa pressione da altitudini molto elevate.

Poiché questo caso è arrivato alla stampa in Nigeria, le autorità locali hanno avviato le indagini. Le autorità aeroportuali nigeriane non possono spiegare come questo bambino abbia attraversato i filtri di sicurezza, ma ha anche incolpato la compagnia aerea di decollare nonostante gli avvertimenti che un bambino è in passerella. Arik Air accusa il personale di terra di essere facilmente ingannato da questo bambino e mette in discussione la sicurezza dei voli negli aeroporti in Nigeria.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.