Un pescatore australiano ha trovato una parte che sembra provenire dal Boeing 777 MH370, scomparso 6 anni fa.

0 1.397

Il 5 ottobre 2020, Mick Elcoate, un pescatore della regione di Cape Tribulation, ha trovato resti che sembrano provenire dal Boeing 777 MH370, scomparso 6 anni fa.



Vi ricordiamo che, in data 8 marzo 2014, il velivolo Boeing 777-200ER - volo MH370 - scomparso senza lasciare traccia. Sono passati 6 anni e nulla è molto chiaro sulla scomparsa dell'aereo, tutto è avvolto nel mistero.

Durante tutto questo tempo, sono stati scoperti alcuni resti, ma con tutta la tecnologia esistente e tutti gli sforzi compiuti dai team di ricerca, il Boeing 777-200ER non è stato trovato.

Boeing 777 MH370

Ritornando alla notevole scoperta del 5 ottobre, Elcoate inizialmente credeva che i resti scoperti fossero un piccolo aereo o un timone. Ha avuto l'idea di postare l'immagine nel gruppo facebook AOPA - Association of Aircraft Owners and Pilots, in cui sono presenti anche ingegneri di manutenzione aeronautica.

Ben Morgan, direttore esecutivo dell'AOPA, ha affermato che le parti devono essere esaminate dall'Australian Investigation Agency, l'Australian Bureau of Transportation Safety (ATSB). Ben ha anche detto che anche un Boeing 737 MAX si è schiantato nell'area, un tragico incidente aereo nel 2018.

L'esperto di aviazione Mick Gilbert è molto più scettico e afferma che la parte potrebbe appartenere al Boeing 737-800 Air Niugini, che ha mancato l'atterraggio all'aeroporto internazionale di Chuuk, nel settembre 2018.

Resta da vedere cosa decideranno le autorità dopo aver ispezionato il pezzo.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.