L'UNCAF chiede che vengano fissati prezzi minimi per i voli da e per la Francia.

0 4.038

La National Union of French Airlines (UNCAF) richiede prezzi minimi per i voli nazionali dalla Francia e per quelli verso l'Europa e di lungo raggio.

UNCAF denunciare "Comunicazione aggressiva basata su prezzi molto bassi che danno ai consumatori l'impressione che un volo non debba costare più di un menu nei fast food. Questi voli significano una perdita di miliardi di euro che non può più essere compensata dalla tassazione francese ".

L'UNCAF lo indica quindi "Le offerte per 1 euro o anche per 29.90 euro non coprono nemmeno le tasse" e afferma di voler porre fine a queste pratiche. Per fare ciò, l'organizzazione chiede al governo di imporre tariffe minime ai vettori aerei:

  • 350 euro (tasse incluse) per viaggi nazionali andata e ritorno
  • 450 euro (tasse incluse) per viaggi di andata e ritorno da o verso destinazioni in Europa
  • 550 euro (tasse incluse) per i voli di andata e ritorno da o per tutte le altre destinazioni del mondo.

Per giustificare questa posizione ricorrente, il sindacato denuncia "Il feroce appetito delle compagnie aeree low cost per il mercato dalla Francia" che, secondo lui, ha portato a "Un'esplosione del traffico aereo nazionale e intraeuropeo, tra distorsioni della concorrenza posizionando le sedi delle compagnie aeree in paesi con tasse" adattate "e incitando alle violazioni del diritto sociale francese".

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.