Vacanza gratuita in Austria per i vaccinati - La tua vacanza sulla neve in Austria!

0 294

Nelle ultime settimane ci sono stati vari cambiamenti nelle condizioni di ingresso in Austria. Di seguito è riportato un riepilogo delle modifiche rilevanti.



Entrando in Austria:

• Per l'ingresso in Romania è richiesto un certificato 2G (che attesta la vaccinazione o il superamento della malattia, ovvero Green Pass o analoga prova di vaccinazione / superamento della malattia). Inoltre, all'ingresso è richiesto un test PCR in corrente o terza dose.
· XNUMX€ In caso di vaccinazione a 3 dosi, non è richiesto alcun test aggiuntivo.
• I bambini sotto i 12 anni non hanno bisogno di presentare la prova 2G (vaccinata o curata) o il test PCR. I bambini e gli adolescenti di età pari o superiore a 12 anni necessitano di un test PCR negativo all'ingresso nel paese. Tutti i dettagli sui bambini nella sezione Holiday Ninja Pass qui.

Strutture turistiche:

• Per le strutture turistiche, comprese le funivie, è richiesta una prova 2G in tutta l'Austria. (vaccinato almeno due volte o ammalato)
• A partire dal Febbraio 1 2022, la validità di una vaccinazione a due dosi sarà ridotto a 180 giorni (6 mesi). La vaccinazione di richiamo (terza dose) resta valida per 270 giorni (9 mesi).
• La vaccinazione a dose singola Johnson & Johnson è valida solo per l'ingresso in Austria (Sarà richiesto un ulteriore test PCR). Durante la loro permanenza in Austria, le persone che sono state vaccinate con Johnson & Johnson hanno bisogno di una seconda vaccinazione per lo status 2G (cioè l'accesso alle strutture turistiche).
• A Vienna ci sono regole più severe per i bambini che non sono completamente vaccinati e hanno superato la malattia, il test è obbligatorio da 6 anni (nel resto dell'Austria dall'età di 12 anni).

Per quanto possibile, le persone non vaccinate che non sono state vaccinate non hanno accesso ai servizi turistici in Austria.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.