fbpx Uniti per la fauna selvatica - Airbus A380 Emirates

(Video) United for Wildlife / Stop al traffico illegale di specie selvatiche - campagna supportata da Emirates

0 277
Aereo in ritardo? Il volo è stato cancellato? >>Richiedi un risarcimento ora<< per volo in ritardo o cancellato. Puoi avere diritto fino a € 600.

Questa settimana, 2 Airbus A380 di Emirates sono stati coperti con una livrea speciale (2 modelli diversi). Nell'ambito della campagna "United for Wildlife", Emirates e 7 organizzazioni internazionali lanciano l'allarme contro il bracconaggio e il commercio illegale di fauna selvatica.

L'obiettivo è scoraggiare il traffico di animali selvatici, fermare il bracconaggio, preservare meglio le specie minacciate di estinzione e applicare la legge in modo più efficace. E possiamo fermare il commercio illegale di animali selvatici boicottando i prodotti (abbigliamento e calzature, ecc.) Ricavati dalle parti di questi animali.

Regno-per-fauna-A380-Uniti-1

I due aerei hanno operato i primi voli con la nuova livrea: il 2 novembre su Londra; il 5 novembre a Mauritius. La nuova livrea copre circa il 40% della superficie della fusoliera, dal "muso" alla coda dell'aereo. Il modello più grande, dei 2 applicati, è lungo 42.5 metri e largo 6.2 metri. Entrambi sono stati progettati, creati, prodotti e applicati internamente da Emirates.

Di seguito sono riportati i motivi per cui è iniziata questa campagna di sensibilizzazione:

- Meno di 3200 tigri vivono allo stato brado e il bracconaggio su di loro è in aumento.
- In Sud Africa, il bracconaggio di rinoceronti è aumentato da 13 uccisi nel 2007 a 1215 nel 2014. Attualmente vengono segnalate 3 azioni di bracconaggio al giorno. Nel 2014, 1293 rinoceronti sono stati uccisi illegalmente in tutta l'Africa.
- Più di 30 elefanti vengono uccisi ogni anno in Africa. L'Africa centrale è la regione più colpita da un tasso di bracconaggio doppio rispetto alla media continentale.
- Le guardie dei parchi naturali non sono attrezzate e disposte a intervenire sui bracconieri. Attualmente, i bracconieri intervengono con armi da fuoco, elicotteri, dispongono di moderne attrezzature per catturare gli animali, comprese le apparecchiature per la visione notturna. Circa 1000 ranger sono stati uccisi in 10 anni, mentre intervenivano per proteggere i parchi naturali e la fauna selvatica.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.