Wizz Air contesta gli aiuti di Stato forniti a TAROM

0 1.299

Wizz Air continua la causa contro la compagnia di bandiera rumena Tarom. Wizz Air è pronta a rilevare la compagnia aerea in caso di fallimento, ha affermato Owain Jones, Chief Supply Chain & Legal Officer di Wizz Air.

Secondo napi.hu, Tarom attende sussidi per quasi 90 milioni di euro. Nonostante abbia ricevuto 56 milioni di euro di sostegno governativo in due anni, Tarom si trova ancora in una situazione critica. Nei giorni scorsi anche il ministro dei Trasporti, Sorin Grindeanu, ha ammesso che il TAROM si trova in difficoltà finanziarie. Se il tribunale obbligasse la società a rimborsare i sussidi statali precedentemente ricevuti, significherebbe il fallimento della società TAROM.

Wizz Air prosegue il processo dopo che la Corte di giustizia dell'Unione Europea ha dichiarato legali gli aiuti di Stato da 36,6 milioni di euro concessi alla compagnia Tarom nel 2021. Come scrive magyarnemzet.hu, il ricorso della compagnia aerea low cost ungherese si basa sul fatto che gli avvocati di Wizz Air abbiano ritenuto che il ragionamento dell'organismo dell'UE fosse errato.

Owain Jones ha detto che Wizz Air è pronta a rilevare Tarom se la compagnia aerea dovesse cessare le operazioni, come ha fatto con Malév. Tuttavia, prenderebbero solo alcuni voli. Allo stesso tempo, Owain Jones ha notato che, per ora, stanno espandendo le proprie capacità alle destinazioni turistiche e dell'Europa occidentale. Tarom e Wizz Air effettuano un totale di 13 rotte comuni. Ma TAROM vola anche ad Amman, Amsterdam, Beirut, Belgrado, Amburgo, Istanbul, Monaco, Sofia, Praga e Vienna.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.