Aeroporto di Iasi, politicamente "controllato"

0 485

A seguito delle dichiarazioni rese oggi, 9 November 2016, dal Presidente del Consiglio della Contea di Iasi, Sig. Maricel Popa, Aeroporto di Iasi ha rilasciato la seguente dichiarazione:

Aeroporto di Iași, "verificato"

Troviamo con grande delusione la flagrante violazione delle norme imperative in materia di audit interno e la trasformazione di un'attività che avrebbe dovuto avere un ruolo guida, secondo il libro di audit, in un atto di repressione.

L'aeroporto internazionale di Iasi è uno degli esempi positivi di sviluppo nel settore dell'aviazione in tutto il mondo, con prestazioni registrate che superano di gran lunga altri casi di successo.

L'esempio più recente è il rapporto dell'Airports Council International di 7 di novembre 2016 (allegato al presente comunicato stampa, in cui l'Aeroporto di Iasi è leader nella sua categoria (aeroporti che registrano ogni anno sotto 1 milioni di passeggeri) in termini di sviluppo comparativo annuale e crescita costante dei numeri. dei passeggeri.

Oggi, l'aeroporto di Iasi è vittima di un'interferenza politica senza precedenti, utilizzando in malafede e l'uso abusivo di risorse pubbliche in possesso del Consiglio di contea di Iasi.

Si conferma che le azioni del nuovo Presidente del Consiglio della Contea di Iasi sono esclusivamente battute d'arresto e consistono nel bloccare i piani di sviluppo dell'aeroporto di Iasi, ma anche negli sforzi disperati di ripristinare l'immagine pubblica positiva in relazione all'attività svolta all'interno della regione.

Durante il periodo giugno-novembre, il Consiglio della Contea di Iasi, attraverso il nuovo Presidente, ha sistematicamente bloccato tutte le misure naturali prese dalla direzione, attaccando pubblicamente qualsiasi azione intrapresa dall'aeroporto.

In quanto entità controllata dal Consiglio della Contea di Iasi, l'aeroporto di Iasi dovrebbe, secondo la legge, essere il primo a ricevere il progetto di relazione di revisione, al fine di formulare le relative osservazioni / ricorsi.

Questo "audit" del direttore non ha seguito per un momento la traccia di audit comunicata, ma si è rivelato uno strumento per offuscare l'immagine dell'aeroporto, l'unico investimento locale degno di nota, che ha apportato valore a Iasi negli ultimi 4 anni.

La tipologia unica e sfollata in cui è stata svolta questa missione di audit, da parte delle persone che hanno dimostrato in numerose occasioni, paradossalmente, di non conoscere le disposizioni legali applicabili alla gestione autonoma, da un lato, e la specificità dell'attività aeroportuale come attività commerciale, dall'altro. Da un lato, era permanente e sostenuto da offese personali contro i dipendenti dell'azienda, da accuse verbali completamente infondate, da opinioni che superavano e andavano oltre la portata della missione.

Senza essere considerato un'esagerazione, l'intera attività di sviluppo dell'aeroporto di Iasi è stata paralizzata, per quasi due mesi, in un modo completamente poco professionale e offensivo, i dipendenti dell'azienda si trovavano nella situazione più volte per rinunciare alla performance alle attività in corso perché i revisori, in violazione della procedura stabilita di comune accordo, sono scesi negli uffici della direzione, impedendo ai dipendenti di qualsiasi attività, di rispondere a domande, molte delle quali davvero allucinanti.

Pertanto, tra le molte domande e opinioni espresse dai revisori è stata l'accusa che l'aeroporto di Iasi ha un dipartimento marketing.

Sembra inaccettabile per i revisori dei conti di CJ Iasi, per i quali la promozione dell'aeroporto di Iasi doveva essere effettuata esclusivamente a Iasi, non nell'intera regione, perché l'aeroporto è solo della contea di Iasi.

Secondo l'opinione di questi dipendenti di CJ Iasi, per la fornitura di servizi, compresi i momenti artistici dedicati ai passeggeri, il direttore avrebbe dovuto preparare note di ingresso-accoglienza, i dipendenti del direttore avrebbero dovuto visitare e fotografare ogni giorno, con la data visibile, tutti pannelli di promozione della regione moldava, per dimostrare la loro esistenza, i soliti materiali per la promozione dei voli (volantini, brochure, bandiere, ecc.) distribuiti ai passeggeri o agli ospiti dovrebbero essere condivisi solo con le persone che hanno fornito i loro dati di identificazione, tutte le e-mail o discussioni i normali spot pubblicitari avrebbero dovuto essere documentati attraverso i verbali delle riunioni, stampati e archiviati, ecc.

È inaccettabile che in 2016, quando le istituzioni pubbliche stanno cercando di adattarsi alle esigenze del mondo moderno, ci saranno dirigenti pubblici che possono dimostrare la mancanza di conoscenze elementari sulla legislazione e sulla specificità delle entità che le controllano, rendendo confuse le autorizzazioni tra le istituzioni pubbliche con il ruolo di servizio di cittadini e imprese pubbliche che svolgono attività a scopo commerciale esclusivamente in un mercato competitivo.

Poiché l'aeroporto RA Iasi non è stato in possesso di alcuna variante del progetto di relazione di revisione, non avendo accesso alle conclusioni ufficiali, precisiamo che i pareri presentati si basano esclusivamente sulle discussioni, interviste e comunicazioni tra i revisori designati e i dipendenti dell'azienda.

Tutti i dettagli fatti oggi, nella conferenza stampa, dal nuovo presidente del Consiglio della Contea di Iasi, rappresentano conclusioni errate, non supportate in realtà da documenti, sono le loro interpretazioni della legislazione da parte dei dipendenti pubblici che non avevano la formazione minima per controllare tale area. vasto, come l'aeroporto.

Queste interpretazioni saranno smantellate e rimosse una ad una, per via procedurale, istituita dal legislatore. E il fatto che queste cosiddette "conclusioni" siano presentate, in assenza delle osservazioni ufficiali della direzione dell'aeroporto, dimostra che sia la squadra di audit che il presidente del Consiglio della contea di Iasi hanno solo perseguito il danno all'immagine dell'aeroporto di Iasi.

Per tutte queste azioni, RA Iasi Airport si riserva il diritto di denunciarle, chiamandole a rispondere in solido per aver violato le loro attribuzioni in malafede.

Allo stesso tempo, è necessario analizzare il piano soggettivo per lo svolgimento di questa missione di audit, poiché, dallo studio delle informazioni pubbliche disponibili sul sito Web di CJ Iasi, abbiamo scoperto che il capo diretto di coloro che hanno eseguito questo audit in modo totalmente non professionale e che ha coordinato questa missione è una persona vicina all'attuale Presidente del Consiglio della Contea di Iasi, che lo ha impegnato nella propria azienda, in una posizione dirigenziale, seguendo
qualche anno. Il CV in questione si trova in allegato in questa e-mail.

Nonostante questi colpi applicati proprio dal Consiglio della Contea di Iasi, i risultati registrati dall'aeroporto internazionale di Iasi sono indiscutibili: il regista ha registrato per la prima volta gli utili nella sua storia, riuscendo ad aprire 23 di nuove destinazioni, alle condizioni che esistevano quattro anni fa solo un percorso interno e un percorso esterno regolare.

Se negli anni 20 non è cambiato nulla e in quattro anni sono cambiate tante cose in meglio, significa che è successo qualcosa: il team e la gestione delle prestazioni. Visione e volontà. Sostengo, e non ostruzioni dal Consiglio della Contea di Iasi.

"In nessuna parte del mondo penso che esista un caso simile, in cui proprio quello chiamato a sostenere un'attività, vale a dire il presidente dell'autorità di tutela dell'aeroporto, arriva Popa e cerca disperatamente di distruggere un'immagine positiva costruita su così tanti anni, con sforzi di inimmaginabile per il suo regno. So che questa persona si è impegnata a distruggere l'immagine positiva dell'aeroporto sin dal suo primo giorno di attività, e la sua "esibizione" in questi mesi conferma tutto ciò che dico. L'unica azione dell'uomo, relativa all'aeroporto, era quella di inviare qui un controllo generale per verificare la mia intera attività, a partire dal mio primo giorno di lavoro all'aeroporto. Mi aspettavo di lottare per una nuova strada di accesso all'aeroporto, ma non ho fatto nulla in tal senso, mi aspettavo di lottare per non compromettere le operazioni aeree, collocando l'ospedale regionale vicino all'aeroporto, ma al contrario, fatto tutto il possibile per posizionarlo lì.

Mi aspettavo di rispondere alla mia richiesta quattro mesi fa, di pensare insieme a un nuovo piano di sviluppo aeroportuale, di trovare soluzioni finanziarie per investimenti futuri, ma nessuno dei due aveva la buona fede di fare qualcosa. Non gli importa che i passeggeri non entrino più nei terminal e che il prossimo anno il traffico continuerà ad aumentare molto, non gli interessa che milioni di euro di apparecchiature siano fuori sotto la pioggia e il sole, perché non vuole approvare la costruzione di un garage, a loro non importa che ci siano giorni in cui, a causa della difficile strada di accesso da / per l'aeroporto, i passeggeri arrivano finalmente al check-in. E, in generale, vedo che non mi interessa che tutte queste aberrazioni presentate oggi trionfaliste facciano più danni all'aeroporto di Iasi di quanto ritenga che il signor I faccia alla mia persona, e che oggi dica STOP alle compagnie aeree! In che modo tutti coloro che risponderanno oggi colpiranno completamente irresponsabilmente il singolo investimento in Iasi, elogiato dalla Commissione europea?

Ovviamente, tutte le "conclusioni" presentate oggi sul piede sono aberranti ed erronee e il pubblico non ha la pazienza di analizzare queste cose in dettaglio. Ma a livello di diplomazia pubblica, questi attacchi causano danni. Dopo la distruzione dell'aura FILIT, solo l'aeroporto è rimasto apparentemente incontaminato da controversie politiche. Ora mettiamo anche questa croce. Nessuno stava pensando di aprire nuove rotte in questi mesi, a tutti i dipendenti è stato chiesto, chiesto e poi fatto pressione dal team di audit per dire cose da incriminare.

Stiamo ancora aspettando ufficialmente questo rapporto di audit, al fine di scoprire cosa questi signori non volessero capire e smantellare ufficialmente tutte queste aberrazioni. Credo che la riforma della pubblica amministrazione debba iniziare oggi con i dipendenti pubblici dell'esecuzione, che esercitano le loro attribuzioni in malafede perché un sistema pubblico sano significa che, indipendentemente da chi gestisce un'istituzione, il funzionario dell'esecuzione rispetta le attribuzioni della sua descrizione del lavoro e Il codice di condotta del dipendente pubblico, in nessun caso ordini politici. Quest'anno, a febbraio, è stato lanciato il "Paper Cutting Board" a livello centrale, un'iniziativa per debirocratizzare l'apparato pubblico, prendendo costantemente suggerimenti dal pubblico in generale. A Iasi, a giugno, Maricel Popa ha lanciato "La Commissione per tagliare le estremità che non ha prodotto i documenti", un'iniziativa per rimuovere i suoi avversari politici, indipendentemente dalle loro prestazioni professionali.

Infine, dichiaro profondamente indignato che tutte queste azioni sono avvenute perché non ho accettato di inchinarmi alla nuova leadership, che non condivido le loro dottrine politiche e che non volevo mantenere l'umile porta dell'ufficio ”, ha dichiarato Marius BODEA, Presidente del Consiglio di amministrazione dell'aeroporto internazionale di Iasi.

Quando gli interessi politici sono al di sopra dei normali interessi dei cittadini. E quando le ideologie non sono compatibili. Speriamo in cose positive e belle all'aeroporto IAII.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.