Airbus A220 Air France ha operato il primo volo di prova

0 571

Il 26 agosto, l'aereo Airbus A220, con i colori Air France, ha operato il primo volo. Questo volo di il collaudo è la parte finale della fase di assemblaggio e un passo importante prima del processo di consegna dell'Airbus A220.



L'aereo è decollato dal sito di produzione dell'aeroporto Mirabel in Canada, atterrando - poche ore dopo. A bordo del velivolo c'erano anche rappresentanti di Airbus che hanno effettuato vari test durante il volo.

Questo volo viene eseguito per garantire la conformità dell'aeromobile e il corretto funzionamento di tutti i sistemi in volo. Si tratta del primo dei 60 Airbus A220-300 ordinati dalla compagnia per sostituire gli Airbus A318 e A319 utilizzati per i voli di corto e medio raggio.

Sebbene l'ingresso ufficiale nella flotta di Air France non sia previsto fino alla fine di settembre, l'Airbus A220 di Air France volerà di nuovo per un altro importante test nel processo di consegna, il volo di accettazione del cliente.

Questo è il primo dei 60 Airbus A220-300 ordinati da Air France.

Durante il volo, i team Airbus, questa volta accompagnati dai team Air France, verificheranno la conformità dell'aeromobile alle specifiche richieste da Air France. Questa nuova fase segnerà l'inizio dei voli di addestramento in condizioni reali prima dei primi voli commerciali.

Con una capacità di 148 posti e un raggio d'azione di 2.300 miglia nautiche, l'A220-300 è perfettamente adattato alla rete Air France per i voli a corto e medio raggio. Entrare a far parte della flotta migliorerà significativamente l'esperienza del cliente.

L'Airbus A220 di ultima generazione incarna l'impegno di Air France per lo sviluppo sostenibile: utilizza il 20% in meno di carburante rispetto all'aeromobile che sostituisce e ha un'impronta acustica ridotta del 34% rispetto a un aeromobile di vecchia generazione. Svolgerà un ruolo decisivo nel raggiungimento degli obiettivi di Air France, tra cui una riduzione del 50% delle emissioni di CO2 in termini assoluti sulla rete interna Parigi-Orly e sulle rotte interregionali entro il 2024 e una riduzione del 50% delle emissioni di CO2 per passeggero. / km fino 2030.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.