Inghilterra e Scozia sono tenute a presentare il test Covid-19 all'arrivo

0 944

Da martedì 7 dicembre 2021, tutte le persone (comprese quelle vaccinate con entrambe le dosi) che intendono recarsi in Inghilterra e Scozia, deve presentare il certificato NEGATIVO di un test Covid-19 all'arrivo (PCR o antigene/tipo flusso laterale) eseguita entro e non oltre 48 ore prima dell'imbarco.



Sono esclusi i bambini di età inferiore a 12 anni all'arrivo in Inghilterra) e quelli di età inferiore a 11 anni all'arrivo in Scozia.

Vi ricordiamo che, a partire dal 30 novembre 2021, le autorità britanniche hanno modificato le condizioni di viaggio. Pertanto, tutte le persone (sia vaccinate che non vaccinate) che arrivano nel Regno Unito (Inghilterra, Scozia, Galles e Irlanda del Nord) devono inoltre eseguire un test PCR il secondo giorno di arrivo e autoisolarsi a casa fino alla ricezione del risultato del test.

Se il test è positivo, la persona dovrà continuare l'autoisolamento per un periodo di 10 giorni.

Condizioni di viaggio in Gran Bretagna
Condizioni di viaggio in Gran Bretagna

Si prega di notare che tutti coloro che viaggiano nel Regno Unito sono tenuti a compilare il modulo di localizzazione in anticipo (fino a 48 ore in anticipo).Modulo localizzatore passeggeri).

Si prega di notare che per le persone non vaccinate, oltre a quelle sopra menzionate, rimangono valide le seguenti condizioni all'ingresso nel Regno Unito:

  • prenotare e pagare in anticipo altri 2 test Covid (per il 2° giorno l'8° giorno di arrivo);
  • effettuare 10 giorni di autoisolamento presso l'indirizzo/indirizzo dichiarato all'arrivo.

ATTENTO! Le persone che hanno "avuto una malattia" o che soggiornano nel Regno Unito per meno di 10 giorni non sono esenti da queste regole.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.