L'Austria elimina la regola "2G" all'ingresso di negozi e musei e sostituisce "2G" con "3G" in ristoranti e hotel!

1 621

Le autorità austriache hanno annunciato che il Paese abolirà l'obbligo a partire dal 12 febbraio "2G" all'ingresso di negozi e musei. Ciò significa che i cittadini del Paese, così come i viaggiatori, non saranno più tenuti a fornire la prova della vaccinazione o di guarigione quando si recano nei due luoghi pubblici sopra menzionati.



Oltre a rimuovere l'obbligo di presentare un certificato di vaccinazione e di guarigione all'ingresso di negozi e musei, le autorità hanno rivelato che non ci sarà limite al numero di persone ammesse a partecipare contemporaneamente agli eventi.

“Dal 12 febbraio la prova 2G non è più necessaria per entrare nei negozi, nei musei e nei servizi legati alla carrozzeria (come il barbiere). Inoltre, non ci sarà limite al numero di persone che parteciperanno agli eventi". è mostrato nel comunicato del portale turistico ufficiale dell'Austria.

Inoltre, le autorità hanno rivelato che altre restrizioni nazionali su COVID-19 saranno allentate entro la fine di questa settimana. Secondo una dichiarazione ufficiale rilasciata dal portale turistico austriaco, dal 19 febbraio cittadini e viaggiatori potranno entrare solo nei ristoranti e negli hotel con risultato negativo del test COVID-19.

"Dal 19 febbraio," 2G "sarà sostituito da" 3G "(vaccinato, guarito o test PCR) nei ristoranti / hotel in tutte le province austriache ad eccezione di Vienna, dove "2G" rimane"., hanno aggiunto le autorità. .

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.