L'Austria cambia le regole per l'ingresso nel Paese: tutti i passeggeri devono risultare negativi al test PCR!

1 8.392

A partire dal 20 dicembre, il periodo di blocco terminerà in Austria, con la capitale Vienna che sarà l'ultima parte del paese a riaprire i suoi hotel e ristoranti. Allo stesso tempo L'Austria ha riaperto le frontiere al turismo, ma con nuove regole.



Dal 20 dicembre, tutti i passeggeri che viaggiano in Austria devono risultare negativi per un test PCR non più vecchio di 72 ore, compresi quelli vaccinati con due dosi. Solo coloro che hanno ricevuto la dose di richiamo sono esentati da questa misura.

"Dal 20 dicembre è necessario anche un test PCR, a meno che non abbia già ricevuto la dose di richiamo. Se non sei in grado di presentare un test PCR all'arrivo, devi autoisolarti immediatamente fino a quando non puoi presentare un test PCR negativo.".

Dal 20 dicembre 2021 sarà consentito l'ingresso nel territorio della Repubblica d'Austria con la presentazione dei seguenti documenti:

  • Per le persone vaccinate con programma completo + dose di richiamo: certificato di vaccinazione con siero autorizzato e prova della dose di richiamo; 
  • Per le persone vaccinate con il programma completo, ma senza dose di richiamo: un certificato di vaccinazione con un siero autorizzato e l'esito negativo di un test PCR per l'infezione da virus SARS CoV-2, la cui validità non supera le 72 ore dalla data di campionamento;
  • Per i guariti: documento attestante l'infezione da virus SARS-CoV-2 negli ultimi 180 giorni precedenti l'ingresso e per il quale un certificato medico di guarigione e l'esito negativo di un test per il virus SARS-CoV-2, tipo PCR, la cui validità non supera le 72 ore dalla data del prelievo.

Gli individui vaccinati o guariti che non risultano negativi al test PCR per l'infezione da SARS CoV-2 o alla prova di una terza dose/richiamo ricevono una misura di quarantena per 3 giorni. La misura di quarantena può essere interrotta non appena la persona è risultata negativa per un'infezione da virus SARS-CoV-10.

Le persone che non soddisfano nessuna delle condizioni di cui sopra devono registrarsi tramite la piattaforma Pre Travel Clearance - PTC (https://entry.ptc.gv.at/en.html) e sarà posto in quarantena per un periodo di 10 giorni. La misura di quarantena può essere interrotta anticipatamente, a partire dal quinto giorno, se l'interessato mostra esito negativo al test per l'infezione da virus SARS-CoV-2.

Sono esentate dalle nuove misure le seguenti categorie di soggetti:

  • minori fino a 12 anni di età;
  • persone che non possono essere vaccinate per motivi medici e che forniscono documenti giustificativi in ​​tal senso;
  • donne incinte, membri del personale di missioni diplomatiche, consolari o organizzazioni internazionali, nonché i loro familiari con cui vivono nella stessa economia domestica).

L'AMF informa che le nuove misure non modificano le condizioni di transito e che, a seconda dell'evoluzione della pandemia di COVID-19, le autorità austriache potrebbero adottare misure aggiuntive.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.