La Repubblica Ceca ha rinunciato al certificato digitale COVID dell'UE per l'accesso a ristoranti, bar e altri luoghi pubblici!

0 313

Dal 9 febbraio la Repubblica Ceca ha rinunciato al certificato digitale UE COVID per l'accesso a ristoranti, bar e altri luoghi pubblici! Il primo ministro ceco Petr Fiala ha affermato che il Paese ha eliminato l'obbligo di presentare un certificato di vaccinazione o di guarigione per l'accesso agli eventi sportivi e culturali, nonché ad altri servizi, inclusi ristoranti e bar.



Tuttavia, ha sottolineato che i cittadini, così come i viaggiatori che visitano il Paese, continueranno a dover indossare le mascherine quando frequentano le aree pubbliche interne.

Ad annunciare la notizia anche il ministro della Salute ceco, Vlastimil Válek. Ha affermato che dal 9 febbraio tutte le persone potranno entrare in qualsiasi unità pubblica senza un certificato COVID-19, suggerendo anche che intendono eliminare l'obbligo di test. “Il primo passo è cancellare i certificati; un altro è la fine della prova generale", disse Valek.

Per quanto riguarda le restanti restrizioni, il Ministero della Salute ceco ha dichiarato che intende porre fine all'emergenza pandemica entro la seconda metà di febbraio.

Secondo una dichiarazione ufficiale rilasciata dal Ministero della Salute ceco, le autorità decideranno le misure da allentare sulla base dei dati COVID-19, ma anche sulla base dei tassi di infezione e vaccinazione.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.