Il comandante Denis Yevdokimov, indagato a seguito dell'incidente aereo di Mosca

Il comandante Denis Yevdokimov, indagato a seguito dell'incidente aereo di Mosca

0 1.089

Ricapitoliamo cosa è successo su 5 prima di 2019. L'aereo Sukhoi Superjet 100 Aeroflot (RA-89098) è atterrato in fiamme a Sheremetyevo, Mosca. A seguito di questo incidente aereo, le persone 41 sono state uccise e altre 10 sono state gravemente ferite. A bordo c'erano persone 78.

L'aereo era partito per Murmansk a 18: 03 (ora locale), pianificando di operare il volo SU1492. Poco dopo il decollo, Sukhoi Superjet 100 Aeroflot è stato colpito da un fulmine. A seguito di questo incidente, i piloti hanno deciso di tornare all'aeroporto internazionale di Mosca-Sheremetyevo. Da quelli dichiarati dai piloti, i sistemi elettrici sono stati fatti cadere a causa di un fulmine.

L'incendio è iniziato allo sbarco, ma non a causa di un fulmine. Secondo alcune foto, i piloti hanno operato un atterraggio duro, che ha portato all'atterraggio del carrello di atterraggio. I carri armati furono perforati e così fu acceso il fuoco. Il personale di cabina ha fatto ogni sforzo per evacuare le persone dall'aereo, ma il fuoco si diffuse molto rapidamente e di nuovo Le persone di XENUMX sono morte. Ok, c'erano passeggeri che hanno reso difficile l'evacuazione, la proprietà personale è più importante della vita di alcune persone.

Procedimento penale per violazione delle norme di sicurezza del traffico aereo

L'inchiesta è attualmente in corso. Aeroflot collabora con gli investigatori per determinare con precisione le cause che hanno portato all'incidente aereo. Secondo fonti vicine alle indagini, è stato aperto un procedimento penale ai sensi dell'articolo 263, paragrafo 3 del codice penale russo. Le accuse riguardano la violazione delle regole di sicurezza del traffico aereo e negligenza nel pilotaggio dell'aeromobile, causando la morte di oltre 2 persone. La pena massima prevista in questo articolo è di sette anni di carcere.

Il comandante delle indagini penali è il comandante Denis Yevdokimov. La mancanza di esperienza nel pilotaggio manuale dell'aereo Sukhoi Superjet 100 avrebbe avuto un ruolo importante nella produzione dell'incidente aereo. Il fulmine ha causato danni all'aereo, ma i piloti avrebbero dovuto portare l'aereo a terra senza problemi. Anche se il sistema elettronico fosse danneggiato, il pilotaggio manuale poteva essere eseguito senza problemi.

Ma c'è ancora molta strada da fare fino alla fine delle indagini e al verdetto finale. Gli avvocati del comandante Denis Yevdokimov hanno richiesto ulteriori competenze, riguardanti il ​​carrello di atterraggio e i materiali utilizzati nella fabbricazione del Sukhoi Superjet 100. Torneremo in dettaglio!

Fonte TASS

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.