Condizioni di ingresso e transito attraverso l'Austria: l'ingresso in Austria è consentito con un test negativo per SARS-CoV-2 (PCR)

3 13.936

L'Austria ha aggiornato le condizioni di ingresso e transito. Le misure saranno applicate dal 30 settembre alle ore 00.00, valide fino al 31 dicembre 2020.



Condizioni di ingresso e transito in Austria:

per Cittadini rumeni o dell'UE proveniente dalla Romania, iL'ingresso in Austria è consentito con un test negativo per SARS-CoV-2 (PCR), non più vecchio di 72 ore (dalla data del campionamento), in tedesco o inglese. 

In sua assenza, quelle persone e coloro con cui convivono sono obbligate a sottomettersi per un periodo di tempo 10 giorni di quarantena domestica (o in un luogo idoneo), subito dopo l'ingresso in Austria, i cui costi sono a carico dell'interessato.

Se un test biologico molecolare per SARS-CoV-2 eseguito durante il periodo di isolamento / quarantena è negativo, l'isolamento / la quarantena istituiti durante i 10 giorni viene sospeso. I minori fino all'età di 6 anni sono esentati dall'esecuzione del test biologico molecolare SARS-CoV-2. Questo regime si applica compresi i turisti rumeni.

se certificato medico o prova di un alloggio adeguato non può essere presentato, l'ingresso in Austria è vietato.

per cittadini di paesi terzi per chi proviene dalla Romania l'ingresso è consentito solo con test negativo

per cittadini di paesi terzi chi proviene dalla Romania può entrare solo con un test negativo, ma è tenuto a essere messo in quarantena in casa per 10 giorni, a proprie spese. Se non possono provare l'esistenza di una casa adatta per la quarantena, viene loro negato l'accesso.

Le persone che possiedono un diritto di soggiorno in Austria o in uno dei seguenti paesi: Belgio, Danimarca, Germania, Estonia, Finlandia, Francia (escluse le regioni dell'Île-de-France, comprese Parigi e Provenza-Alpi-Costa Azzurra), Grecia, Irlanda, Islanda , Italia, Lettonia, Liechtenstein, Lituania, Lussemburgo, Malta, Monaco, Paesi Bassi, Norvegia, Polonia, Portogallo (esclusa la regione settentrionale e Lisbona), San Marino, Svizzera, Slovacchia, Slovenia, Svezia, Repubblica Ceca (esclusa la regione di Praga) , Ungheria, Vaticano, Regno Unito, Cipro, possono entrare liberamente in Austria se presentano un documento che attesti il ​​diritto di soggiorno in uno di questi paesi o in Austria.

All'ingresso in Austria, le autorità doganali possono anche richiedere documenti giustificativi comprovanti che la persona o le persone si sono trovate nel territorio degli Stati summenzionati negli ultimi 10 giorni.

Queste misure non si applica ai vettori professionali di merci.

Il transito attraverso l'Austria è consentito, senza soste

Se consente il transito permanente attraverso il territorio dell'Austria, senza fermarsi, di cittadini rumeni che hanno destinazioni da altri paesi. Possono essere richiesti documenti giustificativi alla frontiera per garantire l'ingresso nel paese di destinazione: domicilio / residenza / diritto di soggiorno / contratto di lavoro / qualsiasi altra prova della necessità di entrare, ad esempio un certificato di cure mediche obbligatorie, studi, ecc. ., nonché la compilazione di una dichiarazione di entrata e di transito.

Maggiori informazioni su il sito web del Ministero degli affari esteri!

Commenti 3
  1. Teodora dice

    Ciao, sono volato in Austria lunedì 02.11 Ho capito le condizioni di ingresso e farò il test il 30.10… volevo chiedere se ho bisogno di qualcos'altro, spero di non avere sorprese entrando in Romania. (Dovrei restare 5 giorni in Austria) Grazie

    1. Sorin Rusi dice

      Al momento, l'Austria non è sulla lista gialla della Romania, ma non si sa cosa accadrà con il prossimo aggiornamento. Da quelli segnalati dalla Commissione Europea, l'Austria ha superato la Romania nel numero di casi denunciati ogni 100 abitanti. Per quanto riguarda l'ingresso in Austria, hai maggiori informazioni nell'articolo e sul sito del MFA.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.