Condizioni di viaggio in Lituania: test con esito negativo per infezione e isolamento da virus SARS-CoV-2

0 390

EMERGENZA: SI, a partire dal 27 febbraio 2020.

CONDIZIONI DI QUARANTENA: SÌ

A partire dal 7 novembre 2020, alle ore 00:00, lo stato di quarantena è stato stabilito su tutto il territorio dello Stato, fino al 31 marzo 2021, alle ore 00:00.

Nel contesto dell'emergere di nuovi ceppi del virus SARS-CoV-2, la Lituania ha rafforzato le condizioni per l'ingresso nel territorio nazionale. Pertanto, l'elenco degli stati colpiti dalla pandemia COVID-19 pubblicato dal governo lituano sul proprio sito web: https://koronastop.lrv.lt/en/ include sia gli stati in cui sono stati identificati i nuovi ceppi sia gli Stati membri dell'UE inclusi nella categoria rossa, secondo le informazioni pubblicate dal Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie: https://www.ecdc.europa.eu/en.

Test con risultato negativo per COVID-19

Dal 10.03.2021, tutti i passeggeri che arrivano in Lituania con mezzi di trasporto commerciale autorizzati (su rotte internazionali, organizzate e gestite da vettori come servizi regolari, speciali o charter, con qualsiasi mezzo di trasporto) devono presentare un documento tradotto in lituano, inglese o Russo, che certifica il risultato negativo di un test per l'infezione da virus SARS-CoV-2, eseguito fino a 72 ore prima dell'arrivo. 

Le persone che viaggiano in Lituania con i propri mezzi di trasporto devono risultare negative per un'infezione da virus SARS-CoV-2 o essere testate all'arrivo in quello Stato entro 24 ore.

Secondo la decisione del governo lituano, i test sierologici per gli anticorpi non sono più accettati quando si entra nel territorio di questo stato.

Oltre a questa misura, le persone che arrivano nella Repubblica di Lituania devono isolarsi per un periodo di 10 giorni, con la possibilità di sospendere la misura dopo un periodo di 7 giorni se eseguono un test per l'infezione da virus SARS-CoV-2 da 7 giorni, il cui risultato è negativo e la persona in questione non mostra i sintomi di un'infezione respiratoria (febbre, tosse, difficoltà respiratorie).

Allo stesso tempo, tutte le persone che entrano nella Repubblica di Lituania devono compilare il modulo sul sito web del Centro nazionale lituano per la salute pubblica (NPHC). https://keleiviams.nvsc.lt/en/form) e presentare la conferma ricevuta - QR code - al momento dell'imbarco. Le persone che viaggiano individualmente su strada devono registrarsi elettronicamente presso il National Center for Public Health - NPHC, entro 12 ore dall'arrivo in questo stato.

Transito:

Le restrizioni non si applicano in caso di transito nel territorio della Repubblica di Lituania.

Eccezioni:

I membri dell'equipaggio delle società coinvolte nel trasporto commerciale internazionale (compreso quello stradale) sono esentati dall'autoisolamento e dalle misure di prova.

Le persone che sono state confermate con infezione da virus SARS-CoV-2 negli ultimi 90 giorni prima dell'ingresso nella Repubblica di Lituania o che sono state vaccinate contro COVID-19 sono esentate dalla presentazione del test e dall'autoisolamento, a condizione che un medico viene presentato un certificato (in lituano, inglese o russo) da cui mostrare questo aspetto.

Misura di autoisolamento:

Le persone che arrivano da stati in cui i ceppi di SARS-CoV-2 sono stati identificati con una diffusione accelerata sono soggetti a condizioni di isolamento più rigorose. Pertanto, le persone interessate non possono lasciare il luogo di isolamento a meno che non necessitino di cure mediche urgenti e debbano recarsi presso un'unità medica o un punto di controllo mobile.

Le persone soggette alla misura di isolamento possono partecipare a cerimonie funebri per parenti stretti, cambiare il luogo di isolamento o viaggiare per visite mediche, con il permesso del Centro Nazionale per la Salute Pubblica (NPHC).

Le persone che arrivano da paesi in cui la diffusione di nuovi ceppi del virus SARS-CoV-2 sta accelerando dovrebbero autoisolarsi in un'abitazione / stanza separata.

L'autoisolamento nello stesso spazio è consentito solo alle persone che hanno viaggiato insieme, ad eccezione dei bambini, che potranno soggiornare con i familiari per l'intero periodo di autoisolamento.

Le persone che arrivano da altri stati colpiti dalla pandemia COVID-19 possono lasciare il luogo in cui eseguono l'autoisolamento e possono viaggiare entro un raggio di 1 km intorno ad esso senza notifica NPHC. Inoltre, le persone in questione possono isolarsi nello stesso appartamento con i familiari che non hanno viaggiato all'estero, in un locale separato, essendo necessario limitare il contatto con le altre persone presenti nell'abitazione.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.