Coronavirus: al 30 marzo l'intera flotta easyJet è a terra.

Coronavirus: al 30 marzo l'intera flotta easyJet è a terra.

0 272

A partire da 24 marzo, easyJet ha ridotto le attività operative del 90%. E per impostazione predefinita la maggior parte degli aeromobili è rimasta a terra. Ha continuato a operare una serie di voli strategici da / per il Regno Unito e voli di rimpatrio.

Tuttavia, a partire dal 30 marzo, l'intera flotta di easyJet è a terra e nessun volo commerciale è operativo. La decisione si basa sulle restrizioni di viaggio imposte dai governi dei paesi europei. EasyJet ha una flotta di 337 velivoli interamente Airbus. Lo vediamo in tutto il mondo immagini bizzarre dagli aeroporti - aeroplani parcheggiati, aeroporti vuoti.

L'intera flotta easyJet è a terra

aereo-terra parco-12

Negli ultimi giorni, easyJet ha operato circa 650 voli di rimpatrio e ha trasportato oltre 45000 passeggeri nel Regno Unito. Alcuni di questi voli sono stati operati domenica 29 marzo 2020.

l'intera flotta easyJet è a terra

I rappresentanti di EasyJet hanno annunciato che collaboreranno con le autorità per operare rimpatri o voli umanitari, come richiesto. easyJet adotta tutte le misure necessarie per ridurre le spese e superare questo periodo critico. Ha concluso un accordo di collaborazione con l'Unione europea, che riguarda il personale di spedizione.

L'accordo entrerà in vigore dal 1 ° aprile. Sarà valido per un periodo di 2 mesi, durante i quali i dipendenti easyJet riceveranno l'80% della retribuzione media attraverso il regime di retribuzione del governo.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.