Crit si sta preparando per le vacanze - 16 agosto 2014

Cricket si sta preparando per le vacanze - 16 agosto 2014 - Settimana dell'Haferland (video)

1 1.902

La storia di Kreuz inizia da 700 anni fa: il primo attestato documentario risale a 1270, il nome, di origine tedesca, ispirato da una croce eretta su un promontorio, visibile dai tre comuni vicini. I sassoni nell'area veneravano la croce una chiesa di pietra attorno alla quale apparivano le prime case del villaggio di Kreuz.

Da due documenti, datati 1270 e 1272, troviamo che re Stefan d'Ungheria conferma a Laurentius, figlio di Hylyees e suo figlio, il possesso delle terre vicino a Szederges (Moreni), con la chiesa dedicata a Santa Maria e Scentkerest, con la chiesa di pietra venerata. Santa Croce. Quindi, all'inizio, Criţ era una proprietà nobile.

A 1322, il villaggio di Criț apparteneva all'Abbazia di Cârţa, e poi nel corso dei secoli la località passò all'amministrazione della Prefettura di Sibiu, poi a quella del fratello del principe Sigismud Bathori. A partire da 1863, con una decisione della Cancelleria della Transilvania, il villaggio di Criţ insieme ad altre località della zona, fu trasferito nella sede di Sighisoara.

La chiesa fortificata
La fortificazione della chiesa evangelica di Criț iniziò nel XV secolo, con l'erezione delle cinque torri e le mura che circondavano la chiesa in un ovale irregolare. La vecchia chiesa fu demolita in 1810 e la nuova, in stile neoclassico, fu completata in 1813. Dalla vecchia chiesa evangelica di Criţ sono rimaste le mura delle fortificazioni esterne.

All'interno, la chiesa comprende una spaziosa sala, con due travi, e la volta in stile boemo. Uno sconosciuto nella galleria superiore ha dipinto su una delle sue tavolette una piccola chiesa che sembrava essere una rappresentazione approssimativa della vecchia chiesa. Il campanile, situato a ovest, porta un elmo robusto, ma senza una galleria di difesa, un elemento che probabilmente esisteva nel XVI secolo.

L'altare, di stile classicista, ha come punto centrale un crocifisso affiancato da colonne di legno e due statue lignee raffiguranti gli apostoli Pietro e Paolo. Sopra l'altare era collocato in 1822, l'organo. Nello stesso anno fu installato l'orologio nel campanile della chiesa.

Restauro della chiesa e dell'organo
Il degrado della fortificazione iniziò nel ventesimo secolo. Oggi, il sistema di fortificazione del XV secolo conserva ancora il muro di cinta e quattro torri. La torre sud, sopra il vecchio ingresso, ha superato in 1925,
frammenti delle pareti laterali e degli ingressi ora murati, racchiusi nella cortina, che indica dove si trovava. Anche la torre nord-orientale è crollata tre decenni dopo a 1955, ma è stata ricostruita a 1957 su due livelli, con un tetto nella piramide.

Negli ultimi anni di 5, alcune istituzioni, individui e fondazioni hanno compiuto grandi sforzi per ripristinare e reintegrare la chiesa e gli organi di questa chiesa. I lavori di restauro della chiesa, iniziati nell'anno 2011, sono stati coordinati dal Concistoro Superiore della Chiesa evangelica CA in Romania e sono stati inclusi nel progetto "Tesori fortificati riscoperti - Sviluppo sostenibile della regione centrale, mettendo in evidenza il potenziale turistico della rete di Chiese sassone fortificate della Transilvania ”, con finanziamenti europei, ma anche cofinanziamento dello stato rumeno.

L'organo della chiesa di Criț
Per quanto riguarda l'organo della chiesa, la prima menzione documentaria in Criț risale a 1699, quando si nota la presenza di un organista e di un organista nel villaggio.

L'attuale organo con tubi 1450, costruito dal Maestro Johann Thois in 1813, è stato sottoposto a riparazioni in 1908. Negli ultimi anni, lo stato dell'orgia non ha più permesso il suo uso secondo parametri normali e, per attirare l'attenzione sulla necessità di restauri, i musicisti locali hanno iniziato eventi nella chiesa di Criț, come il concerto Laudate nell'anno 2009.

Su iniziativa della Fondazione Michael Schmidt, nell'anno 2011, è stato avviato il restauro di questo organo storico, con il sostegno attivo dell'Associazione Sasilori in partenza da Crit in Germania (HOG Detsch-Kreuz), del Distretto della Chiesa evangelica del Paese Tara - Brasov. Inoltre, molti privati ​​hanno scelto di donare, assumendo il patrocinio degli organi. Le operazioni di restauro sono state eseguite dagli esperti svizzeri Barbara Dutli e Ferdinand Stemmer.

Un'altra iniziativa della Michael Schmidt Foundation per portare all'attenzione del grande pubblico il patrimonio culturale dei sassoni della Transilvania è il finanziamento di un film intitolato "Organi della Transilvania", realizzato nell'anno 2012, e che sarà presto distribuito.

La casa parrocchiale di Criţ
La data in cui fu costruita la prima casa parrocchiale a Criţ non è nota. È certo, tuttavia, che il primo sacerdote fu installato nell'anno 1550, e nell'anno 1843 fu necessario costruire una nuova casa, perché quella vecchia era stata distrutta da frane. La casa parrocchiale rimase non occupata dopo l'emigrazione dell'ultimo sacerdote, a 1990, in seguito utilizzata solo per brevi periodi di tempo.

Questa casa, la cui struttura di resistenza è stata gravemente danneggiata, è crollata durante i lavori di consolidamento e la Fondazione "Michael Schmidt" ha iniziato i lavori di ricostruzione, seguendo da vicino i piani dell'edificio originale. Sono stati utilizzati materiali originali e tecniche di costruzione tradizionali. I lavori per la nuova casa parrocchiale saranno completati entro la fine di 2014.

E perché inizia Settimana Haferland, Ti informo che su 16 ad agosto 2014 verrà inaugurata l'ex casa parrocchiale. Inoltre, Criţ indosserà un abito da festa, e di seguito è riportato il programma della giornata:

11.00: Servizio religioso all'interno della Chiesa evangelica fortificata
12.30: Inaugurazione e battesimo dell'ex casa parrocchiale, ricostruita in stile tradizionale secondo i piani originali
NIENTE: - NIENTE: Vari eventi culturali: gruppi di danza popolare, fanfara, esibizioni di artisti solisti, attività per bambini
14.30 - 15.30: Concerto d'organo nella chiesa evangelica fortificata, sotto il coordinamento di Mr. Erich Türk in collaborazione con Klaus-Dieter Untch e Theodor Halmen, insieme ad altri artisti
15.00 -19.00: Gite in mongolfiera a diversi intervalli di tempo
19.00: Sas Bal con la partecipazione della band Amazonas Express

A luglio, su invito della Fondazione Michael Schmidt, ho partecipato a un viaggio stampa nella zona di Criţ. Ho avuto l'opportunità di vedere le meraviglie dell'avena, ascoltare storie impressionanti, godermi l'ospitalità della gente della zona e provare i piatti tradizionali. Ho avuto una bellissima esperienza e non vedo l'ora di ripeterla. E puoi goderti un'esperienza del genere, quindi non perdere Haferland Week.

————————————————————————————————————-

Le foto sono state scattate con attrezzatura fotografica di F64Studio:

Camera CANON 1100D + Obiettivo DC Sigma 17-70mm f / 2.8-4.

Commento 1
  1. [...] Il festival principale è 14 agosto, rispettivamente il giorno del villaggio di Criț (che ti ho anche detto in 2014), il cui programma prevede un concerto di musica classica [...]

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.