Come proteggersi dall'ondata di caldo! Cosa fare durante l'ondata di caldo!

0 148

In questi giorni, La Romania è sotto attacco dall'ondata di caldo. Le temperature possono raggiungere anche i 41 gradi in alcuni luoghi. L'indice di comfort ha superato le 80 unità in molte regioni del paese, anche a Bucarest. Gli effetti dell'aumento delle temperature e del caldo estremo provocano molte malattie e decessi ogni anno.


Per molte persone, il clima caldo è un momento per attività all'aperto piene di divertimento. Tuttavia, le attività all'aperto non sono consigliate durante i periodi caldi, quando le temperature sono eccessivamente elevate. Ci sono molte raccomandazioni delle autorità per proteggerti dalle ondate di caldo.

Raccomandazioni del Ministero della Salute, nelle giornate calde, per la popolazione in generale

  • Evitare, per quanto possibile, l'esposizione prolungata al sole tra le ore 11:18 e le ore XNUMX:XNUMX;
  • Se hai l'aria condizionata, regola il dispositivo in modo che la temperatura sia di 5 gradi inferiore alla temperatura ambiente della casa;
  • I ventilatori non devono essere utilizzati se la temperatura dell'aria supera i 32 gradi Celsius;
  • Se non si dispone dell'aria condizionata in casa o al lavoro, si consiglia di sostare per 2-3 ore in ambienti più freschi;
  • Se esci, indossa cappelli da sole, vestiti chiari in fibre naturali (lino, canapa);
  • Durante la giornata si consiglia di fare docce calde, senza asciugarsi;
  • Bere tra 2-4 litri di liquidi al giorno, senza aspettare che si manifesti la sensazione di sete. Durante i periodi di ondata di caldo si consiglia di bere un bicchiere d'acqua (o equivalente) ogni 15-20 minuti, forse 30 minuti, a seconda dell'attività svolta.
  • Non consumare alcolici (compresi birra o vino) perché favoriscono la disidratazione e riducono la capacità dell'organismo di combattere il calore;
  • Evitare le bevande ad alto contenuto di caffeina (caffè, tè, cola) o di zucchero (bibite gassate) perché diuretiche;
  • Consumare frutta e verdura fresca (melone, melone rosso, cetrioli, pomodori) perché contengono una grande quantità di acqua;
  • Una dose di yogurt produce la stessa idratazione di un bicchiere d'acqua;
  • Evita le attività all'aperto che richiedono un elevato consumo energetico (sport, giardinaggio, diserbo, ecc.).

Nei periodi caldi si raccomanda di prendersi cura delle persone a proprio carico (bambini, anziani, persone con disabilità) offrendo loro regolarmente liquidi, anche se non li richiedono. Evitare di lasciare animali e bambini nei veicoli parcheggiati.

Se siamo esposti a temperature calde, è bene sapere come reagiamo e adottiamo le misure necessarie per tornare in uno stato migliore:

  • Edema delle mani e dei piedi, che scompare dopo 1-2 giorni dalla cessazione dell'esposizione al calore;
  • I crampi muscolari sono contrazioni involontarie che danno la sensazione di un dolore acuto. Appaiono frequentemente sull'addome, sulle braccia, sulle gambe.
  • L'insolazione si verifica nelle persone che sono esposte direttamente al sole per un periodo di tempo più lungo e si manifesta con mal di testa, sonnolenza, vertigini, temperatura.
  • Eccessiva sudorazione, vertigini, affaticamento, nausea, sete intensa, mal di testa, sensazione di mancanza d'aria, battito cardiaco intenso;
  • La sincope da calore (vertigini) si verifica a causa di un flusso sanguigno insufficiente al cervello, specialmente quando ci si sposta da una posizione seduta a una posizione elevata;
  • L'iperpiressia (temperatura corporea superiore a 41 gradi) è la complicanza più grave dell'esposizione all'ondata di caldo. È associato a perdita totale o parziale di coscienza, polso rapido, sensazione di mancanza di respiro e richiede un intervento medico immediato. Maggiori informazioni su bioclinica.ro

In conclusione, prenditi cura di te e proteggiti dal caldo!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.