La Francia aprirà le sue frontiere per i turisti stranieri vaccinati il ​​9 giugno

0 1.330

Il governo francese intende consentire turisti stranieri a viaggiare in Francia a partire dal 9 giugno. Ma questo può essere fatto a condizione che ogni turista abbia un certificato di vaccinazione contro COVID-19 o un test PCR negativo.

Il presidente Emmanuel Macron lo ha tuttavia annunciato terrazze caffè e ristoranti potranno riaprire il 19 maggio insieme a musei, cinema, teatri e sale da concerto, tutto a determinate condizioni. Il Primo Ministro francese a ha annunciato un piano in quattro fasi per riaprire il paese e rilanciare l'economia.

Secondo l'agenzia di stampa americana AP, il governo francese sta lentamente iniziando ad allentare parzialmente le restrizioni, nonostante ci sia ancora un gran numero di casi di coronavirus e pazienti ospedalizzati con COVID-19.

Ristoranti e caffetterie saranno in grado di servire i pasti all'aperto una capacità massima di sei persone a partire dal 19 maggio, quando verrà applicata la restrizione notturna dalle 21:00. Verranno inoltre riaperti i negozi non essenziali, i siti culturali e gli impianti sportivi, che avranno un limite di occupazione di 800 persone all'interno e 1.000 all'aperto.

Il 9 giugno i bar e i ristoranti saranno aperti fino alle 23:00. Saranno ammessi eventi fino a 5.000 persone.

L'ultima fase del piano si applicherà dal 30 giugno. Le restrizioni notturne e la maggior parte delle altre restrizioni verranno rimosse, anche se i locali notturni rimarranno chiusi.

La Francia riporta in ogni giorno approssimativo 29.000 nuovi casi confermati, rispetto ai 40.000 all'inizio di questo mese. Più di 5.800 pazienti con COVID-19 sono ricoverati in unità di terapia intensiva, in leggera diminuzione rispetto ai giorni precedenti. La Francia ha segnalato quasi 104.000 decessi correlati a pandemia.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.