La Germania estende le attuali restrizioni all'ingresso fino alla fine di maggio

0 472

Le autorità tedesche hanno deciso di prorogare le attuali restrizioni all'ingresso per il coronavirus fino alla fine di maggio, dopo aver valutato l'attuale situazione del COVID-19, che non consente la completa eliminazione delle regole di viaggio. La decisione è stata annunciata tramite il portale tedesco deutschland.de. Le restrizioni sarebbero dovute scadere giovedì 28 aprile.

"Al fine di tutelarsi dalla diffusione del Coronavirus, per il rientro dalle ferie e per i viaggi in Germania rimarranno per il momento in vigore le norme di ingresso.", si legge in un aggiornamento pubblicato dal portale.

I passeggeri che entrano in Germania sulla base di un certificato di vaccino COVID devono assicurarsi di essere stati vaccinati negli ultimi 180 giorni con l'ultima iniezione o di aver ricevuto un richiamo, altrimenti la loro vaccinazione sarà considerata non valida. Allo stesso tempo, gli unici vaccini accettati come prova valida di vaccinazione per l'ingresso sono quelli approvati dall'Agenzia Europea dei Medicinali (EMA) e quelli adottati dall'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS).

D'altra parte, i certificati di recupero sono accettati solo se il passeggero è stato infettato dal COVID-19 negli ultimi 90 giorni prima del viaggio in Germania.

Coloro che non sono stati vaccinati o precedentemente infettati da COVID-19 dovranno essere risultati negativi al test per il Coronavirus, PCR o antigene, prelevati entro 48 ore dall'arrivo in Germania.

"Il regolamento prevede anche obblighi di quarantena per chi rientra dalle aree cosiddette ad alto rischio o infette. Attualmente, tuttavia, nessun paese è classificato come tale dal governo federale", Si dice nell'aggiornamento.

In conclusione, se vuoi viaggiare in Germania, hai bisogno di un certificato digitale COVID-19, ottenuto dopo la vaccinazione, la cura o il test.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.