Il governo ha approvato i buoni vacanza per i dipendenti pubblici. I buoni vacanza possono essere ricevuti anche dai dipendenti del settore privato!

1 526

Il Governo ha adottato l'Ordinanza d'urgenza recante modifica e integrazione di alcuni atti normativi e proroga di alcune scadenze, che prevede la concessione di buoni vacanza per i dipendenti del settore bilancio. I buoni avranno un valore di 1450 lei, informa il Ministero dell'Imprenditoria e del Turismo.



Il governo ha approvato i buoni vacanza

I buoni vacanza, concessi dalle istituzioni pubbliche, sono destinati solo alle unità convenzionate che non registrano nel bilancio consolidato generale obblighi fiscali in essere, come quelli amministrati dall'Agenzia nazionale per l'amministrazione fiscale, da più di 90 giorni.

Dal 1 aprile 2022 le unità affiliate sono obbligate ad inviare le fatture emesse ai titolari nel sistema nazionale RO e-Invoice.

"Nell'attuale contesto epidemiologico, è stato necessario prolungare la validità dei buoni vacanza emessi nel periodo gennaio 2019 - dicembre 2020, indipendentemente dal sostegno, fino al 30 giugno 2022. La decisione è stata presa in considerazione del fatto che alcune delle vacanze acquistate dai rumeni durante il periodo di pandemia, attraverso questa modalità di pagamento, non potevano essere svolti correttamente. Il provvedimento incoraggerà anche il turismo domestico in bassa stagione». trasmettere ai rappresentanti del Ministero.

Secondo loro, nel periodo 2022 - 2026, i buoni vacanza saranno emessi solo su supporto elettronico.

I dipendenti del settore privato possono anche ricevere buoni vacanza, per un valore massimo di 13.800 lei, l'equivalente di sei salari lordi minimi garantiti nel paese, secondo il Ministero dell'Imprenditoria e del Turismo (MAT). I datori di lavoro possono detrarre queste spese.

I datori di lavoro che concedono buoni vacanza possono beneficiare di deducibilità fiscale fino a 13.800 lei/dipendente/anno fiscale e sono esonerati dal contributo assicurativo per il lavoro, pari al 2,25% della retribuzione lorda del dipendente. Sono anche esentati dal pagamento dei contributi previdenziali dovuti al dipendente, afferma la nota.

I buoni vacanza più i servizi di alloggio possono essere acquistati con i buoni vacanza

I buoni vacanza ricevuti dai dipendenti possono essere utilizzati per acquistare servizi di alloggio e altri servizi come pasti, trasporti o cure termali possono essere aggiunti ai pacchetti turistici che includono l'alloggio obbligatorio. La normativa vigente in merito alla loro concessione è la GEO n. 8/2009, con successive modifiche e integrazioni.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.