L'inaugurazione dell'aeroporto di Nuuk, in Groenlandia, è stata posticipata al 2024

0 483

A causa della pandemia di coronavirus e dei nuovi requisiti normativi per le attrezzature e le strutture aeroportuali, KAIR posticipa di un anno l'apertura del suo nuovo aeroporto a Nuuk, in Groenlandia.



A causa delle complicazioni e dei ritardi causati dalla pandemia di Covid-19 e dai nuovi requisiti normativi per le attrezzature e le strutture aeroportuali, KAIR non può più inaugurare l'aeroporto di Nuuk in soli due anni. KAIR, invece, posticipa di un anno, ovvero fino al 2024, l'apertura dell'aeroporto internazionale della capitale della Groenlandia.

L'inaugurazione dell'aeroporto di Nuuk, in Groenlandia, è stata rinviata al 2024, a causa della situazione attuale.

KAIR afferma in un comunicato stampa che l'aeroporto sarà completato, ma entro il budget attuale e il prestito aggiuntivo precedentemente annunciato di 900 milioni di corone danesi, annunciato in primavera.

"Siamo spiacenti che l'inaugurazione dell'aeroporto venga ritardata al 2024. Siamo consapevoli che potrebbe avere delle conseguenze per le aziende che attualmente si stanno preparando alla riapertura. Abbiamo fatto di tutto per evitare questa situazione, ma la situazione attuale ha presentato al progetto una serie di sfide impreviste, che purtroppo hanno reso impossibile mantenere il programma originale"., ha affermato il CEO di KAIR Jens Lauridsen.

le restrizioni sanitarie e la quarantena hanno ritardato l'asfaltatura dell'aeroporto, che può essere effettuata solo nei mesi estivi. Inoltre, c'erano diversi requisiti per la pista stessa, che sono stati soddisfatti man mano che il progetto procedeva. Le nuove esigenze, insieme alla situazione pandemica, hanno reso necessario stabilire un nuovo programma.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.