Informazioni di viaggio, avvisi e avvisi in tutto il mondo (valido il 2 marzo 2020)

0 6.712
Aereo in ritardo? Il volo è stato cancellato? Richiedi un risarcimento ora per volo ritardato o cancellato. Puoi avere diritto a un massimo di € 600.

Finora, il 2020 si è rivelato imprevedibile e con molti eventi spiacevoli a livello globale. Parliamo qui di conflitti politici, attacchi, guerre e persino gravi condizioni climatiche e, più recentemente, dell'epidemia di Coronavirus.

A gennaio L'Iran ha abbattuto un aereo dell'Ucraina International Airlines, che ha portato a restrizioni di viaggio e alla prevenzione dello spazio aereo iraniano. La tempesta Ciara ha interessato centinaia di voli verso destinazioni nel Regno Unito, nei Paesi Bassi, in Belgio e persino in Germania.

Coronavirus: informazioni di viaggio e avvertenze. Misure per prevenire la diffusione di COVID-19 (coronavirus).

E da gennaio il mondo è stato rovesciato dal nuovo Coronavirus, che ha colpito la Cina e altri 53 paesi. Ma, ancora una volta, ci sono focolai diffusi in Corea del Sud, Iran e Italia. Le autorità rumene hanno fornito informazioni sull'estensione delle aree che portano alla misura di autoisolamento in patria e alla quarantena istituzionalizzata, per un periodo di 14 giorni. E ora chiariamo la situazione.

I cittadini che vengono in Romania dalle seguenti aree rosse - Cina continentale (Provincia di Hubei, tra cui la città di Wuhan, la città di Wenzhou, Hangzhou, Ningbo, Taizhou, provincia di Zhejiang), Regione lombardia (le città di Codogno, Castiglione d'Adda, Casarpusterlengo, Fombio, Maleo, Somaglia, Bertonico, Terranova dei Passerini, Castelgerundo, San Fiorano) e il Veneto (Vo Euganeo) in Italia, rispettivamente Corea del Sud (Regione di Cheongdo, città di Daegu) - entreranno in quarantena istituzionalizzata per 14 giorni.

Cittadini, che provengono da altre province o città della Cina continentale, altre località della regione Lombardia, Veneto e Emilia-Romagna in Italia, nonché in altre aree e località della Corea del Sud e dell'Iran rispetto a quelle menzionate in modo specifico per introdurre la misura. di quarantena istituzionalizzata, entra in auto-isolamento a casa, per 14 giorni.

Il 2 marzo, in Romania sono stati confermati 2 casi con il nuovo Coronavirus, 42 persone in quarantena istituzionalizzata e 9012 persone auto-isolate a casa e supervisionate dalle autorità.

In conclusione, è consigliabile evitare di recarsi nelle aree sopra menzionate per non autoisolarsi in casa o in quarantena istituzionalizzata. Maggiori informazioni dal Ministero della Salute!

Repubblica ellenica - chiusura del confine terrestre tra Grecia e Turchia

Il Ministero degli Affari Esteri informa i cittadini rumeni che si trovano, transitano o intendono recarsi in Grecia che, secondo i dati trasmessi dalle autorità locali, a partire da sabato mattina, 29 febbraio 2020, il confine terrestre tra la Repubblica ellenica e la Turchia, nell'area di Kastanies (Regione di Evros), sarà chiusa alla circolazione di tutte le categorie di persone e merci. Le persone e i veicoli che dovevano transitare in questa zona vengono reindirizzati per continuare il loro viaggio attraverso la Bulgaria.

Repubblica francese - Codice arancione per la tempesta di Leon

Il Ministero degli Affari Esteri informa i cittadini rumeni che si trovano, transitano o intendono recarsi nella Repubblica francese che, secondo i dati trasmessi dall'agenzia meteorologica nazionale Meteo France, un nuovo episodio di tempesta, chiamato Leon, attraverserà il territorio francese nell'intervallo 1- 3 marzo 2020. Pertanto, 15 dipartimenti da ovest a est del paese sono stati collocati con il codice del vento arancione in raffiche fino a 100-120 km / h accompagnati da forti piogge.

Regno di Spagna - Codici arancione e giallo per la tempesta Karine

Il Ministero degli Affari Esteri informa i cittadini rumeni che si trovano, transitano o intendono recarsi nel Regno di Spagna che, secondo le informazioni fornite dall'Agenzia meteorologica spagnola, il territorio spagnolo sarà colpito dalla tempesta Karine dal 2 marzo 2020. Raffiche di vento fino a 120 km / h saranno registrati su tutta la costa spagnola, in particolare la regione della Cantabria, il Mediterraneo settentrionale e il sud-est dell'Andalusia, con onde fino a 6 metri in Galizia, Paesi Baschi, Asturie e 5 metri in Cantabria .

Le comunità con il codice di allarme arancione dovuto al vento sono: Andalusia, Aragona, Isole Baleari, Castiglia e Leon, Castiglia-La Mancia, Catalogna, Estremadura, Madrid, Murcia, La Rioja e Valencia. Il resto del territorio (tranne le Isole Canarie, Ceuta e Melilla) rimane giallo allerta a causa del vento. Inoltre, è stato annunciato il codice neve arancione nelle comunità di Aragona, Catalogna e codice neve gialla nelle comunità delle Asturie, Cantabria, Castiglia e Leon, Galizia, Navarra, La Rioja e Valencia.

Kenya: ci sono fattori di rischio confermati: evitare i viaggi!

A causa delle recenti forti piogge, gravi inondazioni hanno colpito vaste aree rurali e urbane in Kenya, comprese le aree turistiche.

Pertanto, diverse contee del Kenya sono state colpite da gravi alluvioni, tra cui Mombasa, Garissa, Suiaya, Tharaka Nithi, Meru, Kirinyaga, Busia, Fiume Tana, Turkana, Murang'a, Trans Nzoia, West Pokot, Nakuru, Mandera, Wajir, Marsabit, Kilifi, Homa Bay, Kajiado e Nairobi.

Le Nazioni Unite affermano che dopo le alluvioni degli ultimi due mesi, oltre 200 persone hanno perso la vita, oltre 250 mila persone sono state evacuate e l'accesso alle aree colpite è difficile a causa del deterioramento delle infrastrutture.

Allo stesso tempo, sono stati segnalati circa 3000 casi di colera (di cui 55 morti) in 15 contee e 32 casi di febbre chikungunya, ma anche casi di poliomielite a Nairobi.

L'agenzia meteorologica locale avverte che le forti piogge continueranno e interesseranno in particolare le aree urbane del paese.

A causa delle minacce pubbliche dell'organizzazione terroristica al-Shabaab, le autorità di sicurezza del Kenya hanno emesso un allarme terroristico per le festività musulmane (Ramadan).

A causa del deterioramento della situazione della sicurezza in Kenya, degli attacchi ai turisti e delle manifestazioni, che si svolgono nella capitale di Nairobi, il Ministero degli affari esteri raccomanda ai cittadini rumeni di evitare viaggi non necessari in questo paese.

Libia: grave pericolo: lasciare immediatamente l'area o il paese!

Dati i preoccupanti sviluppi della situazione della sicurezza in Libia, il Ministero degli Affari esteri raccomanda vivamente ai cittadini rumeni di evitare qualsiasi tipo di viaggio in Libia e coloro che si trovano ancora sul territorio libico di lasciare immediatamente questo paese.

Attenzione! I punti di confine terrestri con Egitto, Ciad, Niger, Algeria e Sudan sono chiusi.L'unico valico di frontiera, che di solito è aperto, è quello con la Tunisia, ma ha anche chiusure frequenti, con durate variabili, il più delle volte senza preavviso.

Negli ultimi tempi la situazione della sicurezza in Libia è aumentata in tutto il paese, moltiplicando gli scontri militari tra i principali gruppi rivali, ampliando i gruppi terroristici, sia per numero che per area di azione, nonché la spettacolare moltiplicazione delle azioni dei gruppi criminali. organizzato - crimini, rapine, rapimenti a fini politici o di riscatto (cittadini stranieri sono i principali obiettivi), traffico di armi, droga o esseri umani.

A seguito della guerra civile, va tenuto presente che la maggior parte della popolazione possiede armi da fuoco e che gli incidenti causati dall'uso di armi nel pubblico sono frequenti, sia a causa di dispute di strada o nel contesto di eventi religiosi o politici.

Inoltre, recentemente, gli attacchi di gruppi terroristici si sono moltiplicati sui terminali petroliferi del paese, sulle basi di compagnie straniere nel campo petrolifero e, in generale, sul quartier generale di compagnie o istituzioni straniere, comprese le ambasciate.

Evita i viaggi nella parte orientale del paese, nell'area di Bengasi, Derna, Ajdabiya, in quanto vi sono rischi di attacchi terroristici e, se sei già in queste località, lascia immediatamente l'area.

Per ulteriori informazioni, consultare il sito Web https://www.mae.ro/!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.