L'Islanda apre i suoi confini a quelli immunizzati dall'infezione da COVID-19 ea quelli completamente vaccinati.

0 1.366

Le autorità islandesi hanno introdotto nel contesto del COVID-19 restrizioni ai viaggi in caso di pandemia che possono essere consultate su Sito ufficiale. Divieto di viaggio in Islanda non applicabile alcune categorie di persone, tra cui e Cittadini rumeni.

Prima del viaggio in Islanda, ogni persona deve compilare un modulo elettronico di pre-registrazione, che include i dettagli di contatto, la conferma del risultato negativo di un test molecolare PCR, l'indirizzo al quale eseguirà la misurazione della quarantena in Islanda e una dichiarazione sanitaria. Il modulo è disponibile sul sito: https://visit.covid.is/. Tutti sono inoltre incoraggiati a scaricare l'applicazione di monitoraggio delle infezioni Classifica C-19, disponibile a https://www.covid.is/app/en. L'applicazione viene utilizzata per inviare informazioni sui risultati negativi dei test eseguiti alla frontiera e per aiutare a monitorare la diffusione delle infezioni, se necessario.

Presentazione di un test PCR negativo per COVID-19

Dal 19 febbraio 2021, tutte le persone che arrivano in Islanda devono presentare al momento dell'imbarco e all'arrivo un test molecolare PCR con esito negativo per infezione da virus SARS-CoV-2, eseguito entro e non oltre 72 ore prima dell'imbarco con destinazione Islanda e se il volo è con scalo, il periodo di validità sarà calcolato dal momento dell'imbarco per il primo volo.

Il risultato del test deve essere scritto in una delle lingue inglese, islandese, danese, norvegese, svedese, contenente il nome, cognome e data di nascita della persona testata (comparabile al documento di viaggio), data di ritiro, nome e numero di telefono del laboratorio che ha eseguito il test.

Il risultato dell'esame sarà preregistrato elettronicamente insieme alle informazioni necessarie prima della partenza. Ai viaggiatori dall'estero che non presentano un certificato di test molecolare PCR negativo all'arrivo in Islanda potrebbe essere negato l'ingresso alla frontiera.

Dal 24 febbraio 2021, i viaggiatori in arrivo dall'estero che non hanno un test molecolare di tipo PCR negativo per l'infezione da virus SARS-CoV-2 all'arrivo in Islanda saranno multati di 100.000 ISK (786 USD / 646 EUR).). Le persone con certificati falsi saranno accusati di falso, con la reclusione fino a 8 anni.

Doppio test in Islanda: all'ingresso e il 5 ° giorno. Isolamento fino al risultato del test 2.

La misura di cui sopra si aggiunge all'attuale sistema di doppi test, che richiede a tutti i passeggeri che arrivano in Islanda di sottoporsi a due test per l'infezione da SARS-CoV-2 all'arrivo in quello stato, essendo tenuti a rimanere in quarantena fino a quando non viene ricevuto l'ultimo risultato. negativo. Il primo test viene eseguito all'ingresso, in uno dei valichi di frontiera, e il secondo 5 giorni dopo. I bambini nati dopo il 2005 non devono effettuare un test di PCR molecolare con esito negativo, ma devono essere messi in quarantena per un periodo di 5 giorni.

I bambini nati dal 2005 che viaggiano con i loro genitori / tutori vengono messi in quarantena con loro. I bambini nati dal 2005 che viaggiano da soli devono sostenere un test dopo un periodo di 5 giorni di quarantena, il provvedimento si applica anche ai bambini che viaggiano con genitori / tutori in possesso di certificati di esenzione. I bambini fino a 2 anni sono esentati dalla misura di prova, ma devono essere sottoposti a un periodo di quarantena di 5 giorni. La misura di quarantena è sospesa se le persone interessate ottengono un risultato negativo al secondo test eseguito per l'infezione da SARS-CoV-2.

Le persone con anticorpi acquisiti dopo l'infezione da SARS-CoV-2 sono esentate dal test e dalla quarantena

Le persone che forniscono un certificato rilasciato sulla base di un test molecolare per PCR o anticorpo eseguito in uno Stato membro dell'UE / EFTA che sono state infettate e guarite dall'infezione da virus SARS-CoV-2 sono esentate dall'obbligo di presentare una PCR molecolare prova di tipo con esito negativo, da prova e misura di quarantena.

Le persone che forniscono una prova valida della vaccinazione completa contro COVID-19 non devono presentare un test molecolare PCR prima dell'imbarco e sono anche esentate dai test di confine e di quarantena.

Transito attraverso l'Islanda

I passeggeri in transito, che non entrano nel territorio dell'Islanda, non devono rimanere in quarantena e non saranno sottoposti a test per l'infezione da SARS-CoV-2. I passeggeri in transito che entrano in Islanda per un periodo massimo di 48 ore possono rimanere in quarantena per l'intera durata del loro soggiorno, senza la necessità di essere testati per l'infezione da virus SARS-CoV-2.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.