Israele ha revocato tutte le restrizioni sul COVID-19

0 190

Il ministero della Salute israeliano conferma la revoca delle restrizioni imposte dal Coronavirus a partire da giugno 2021, a seguito del successo del programma nazionale di vaccinazione. La routine pre-pandemia verrà ripresa gradualmente, iniziando con l'accesso a determinati luoghi senza prova della vaccinazione fino alla rimozione della maschera al chiuso.

Israele al vertice degli stati con una campagna di vaccinazione di successo

I casi di coronavirus sono in calo a livello globale rispetto al primo trimestre dell'anno. In Israele, c'è anche uno dei tassi di declino più rapido a causa del programma di vaccinazione. L'attuale numero di casi giornalieri (basato su una media settimanale) è sceso da 8.600 al culmine della crisi sanitaria a soli 27 questa settimana, con 510 infezioni attive.

In questo contesto, il Ministero della Salute israeliano ha annunciato che, dall'inizio di giugno, tutte le restanti restrizioni sul coronavirus saranno revocate a livello nazionale.

Il turismo è di nuovo accessibile ai viaggiatori stranieri

Israele ha già avviato un programma pilota dedicato ai turisti dall'estero. A partire da maggio, il Ministero del Turismo consente ai primi gruppi internazionali di visitare la Terra Santa a condizione che tutti i turisti che attraversano il confine siano vaccinati e sottoposti a test PCR prima dell'imbarco. Attualmente, i bambini non sono inclusi in questa azione.

Le restrizioni verranno gradualmente eliminate

Fino a poco tempo, la prova della vaccinazione condizionava l'accesso a molte località in Israele sia per i suoi cittadini che per i turisti internazionali. Ma con l'inizio dell'estate, le restrizioni saranno revocate.

Dal 1° giugno non è più richiesta la prova della vaccinazione per entrare in vari luoghi e saranno aumentati i limiti di capacità per negozi, ristoranti e altri recinti. Non ci saranno altre condizioni per le riunioni, al chiuso o all'aperto. Israele torna alla routine pre-pandemia.

Tuttavia, l'obbligo di indossare mascherine indoor rimane in vigore almeno per le prossime due settimane, durante le quali gli esperti sanitari valuteranno se rinunciare anche a questa direttiva.

Di conseguenza, Israele è ancora una volta una destinazione di vacanza che copre completamente le esigenze ei desideri di qualsiasi tipo di turista, dagli amanti delle spiagge azzurre agli amanti della storia o del cibo delizioso.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.