Israele allenta le misure di ingresso! Il 20 maggio rinuncia ai test PCR all'arrivo all'aeroporto Ben Gurion di Tel Aviv!

1 280

Israele sta entrando in una nuova fase di allentamento del suo ingresso nel paese, annunciando che abbandonerà i test Covid-19 obbligatori sui passeggeri in arrivo all'aeroporto Ben Gurion di Tel Aviv e isolerà automaticamente 24 ore prima della ricezione del risultato. A partire dal 20 maggio 2022, i turisti rumeni potranno recarsi in Israele solo sulla base di un test PCR negativo presentato prima di imbarcarsi per un volo per questo Paese.

Il ministero della Salute israeliano ha dichiarato che i test per Ben Gurion non saranno più richiesti dal 20 maggio. Come argomento per prendere questa decisione, il ministero ha riportato un calo del numero di infezioni giornaliere, da oltre 6.000 a meno di 2.000 nell'ultimo mese.

Inoltre, a partire da martedì 10 maggio 2022, gli stranieri possono optare per un test antigenico rapido entro 24 ore prima della partenza per Israele o un test PCR 72 ore prima del viaggio.

Finora, all'aeroporto Ben Gurion, tutti i passeggeri che entrano nel paese, israeliani o stranieri, sono diretti ai centri di test PCR e rimarranno in isolamento in hotel fino a quando non sarà ricevuto il risultato del test PCR. Questa regola sarà rimossa dal 20 maggio. Ad aprile, il primo mese di allentamento delle restrizioni, quasi 4.000 rumeni si sono recati in Terra Santa.

Al fine di semplificare il viaggio in Israele e garantire che i turisti siano adeguatamente informati sui requisiti da soddisfare prima e durante il viaggio, il Ministero del Turismo israeliano ha anche creato un sito Web dedicato alle condizioni di viaggio nel contesto del COVID. Si può accedere a questo link: https://israelsafe.com.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.