L'Italia sta valutando di imporre regole interne più severe

0 1.685

Il governo italiano sta valutando l'imposizione di nuove misure per il COVID-19, preoccupato per una nuova ondata di casi positivi relativi a Omicron, la nuova variante del COVID-19. Secondo Bloomberg, citato da SchengenVisaInfo.com, le autorità italiane si incontreranno il 23 dicembre per discutere possibili nuove restrizioni. Il nuovo pacchetto di restrizioni includerà: l'obbligo di coprire il viso, ridurre la validità dei certificati COVID-19 e imporre l'obbligo di test a tutte le persone che desiderano partecipare a grandi eventi, indipendentemente dallo stato di vaccinazione.



"Siamo preoccupati. Nessuna decisione è stata ancora presa e esamineremo il numero di casi, ma i colleghi nel Regno Unito ci dicono che Omicron è una sfida. Abbiamo un vantaggio, una minore incidenza di Omicron rispetto ad altri Paesi, ma non ci vorrà molto prima che diventi il ​​ceppo dominante", Lo ha detto a Rai3 il ministro della Salute Roberto Speranza.

Inoltre, Franco Locatelli, capo del gruppo consultivo scientifico ufficiale, ha spiegato che la nuova opzione dovrebbe diventare dominante in Europa nelle prossime settimane, poiché i paesi hanno recentemente visto un aumento dei casi positivi.

"Il Consiglio dei ministri, su proposta del presidente Mario Draghi e del ministro della Salute Roberto Speranza, ha approvato un decreto legge che prevede la proroga dell'emergenza nazionale e misure per il contenimento dell'epidemia di Covid-19 fino al 31 marzo 2022"., ha annunciato il Consiglio in un comunicato stampa.

Inoltre, la scorsa settimana, L'Italia ha stabilito nuove regole di viaggio nel paese. Le persone non vaccinate verranno messe in quarantena all'arrivo. Tutti gli individui devono risultare negativi per un test COVID-19.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.