L'Italia proroga fino al 30 aprile la misura di quarantena di 5 giorni per tutti coloro che arrivano dalla Romania

0 1.344

La quarantena di 5 giorni, per chi rientra da Paesi UE dove ha viaggiato per turismo o per chi entra in Italia per lo stesso scopo da un Paese UE, è prorogata fino al 30 aprile. Gran Bretagna, Irlanda del Nord, Austria e Israele sono di nuovo nella lista degli "stati sicuri", quindi non sarà più obbligatorio entrare in isolamento per due settimane. E 'l'effetto dell'ordine firmato dal ministro della Salute Roberto Speranza.

Chi si recherà in Italia da un Paese dell'UE, compresa la Romania, dovrà presentare il risultato negativo di un test COVID-19 effettuato con un massimo di 48 ore prima di entrare in Italia; isolare per 5 giorni ed eseguire un altro test antigenico o molecolare di COVID-19, dopo i 5 giorni di isolamento, per uscire dall'isolamento.

Chi viaggia dalla Romania all'Italia dovrà restare in isolamento per 5 giorni

I paesi nell'elenco sono: Belgio, Bulgaria, Cipro, Croazia, Danimarca (comprese le Isole Faroe e Groenlandia), Estonia, Finlandia, Francia (comprese Guadalupa, Martinica, Guyana, Riunione, Mayotte), Germania, Grecia, Irlanda, Lettonia , Lituania, Lussemburgo, Malta, Paesi Bassi (esclusi i territori al di fuori del continente europeo), Polonia, Portogallo (comprese le Azzorre e Madeira), Repubblica Ceca, Romania, Slovacchia, Slovenia, Spagna (compresi i territori del continente africano), Svezia, Ungheria, Islanda, Norvegia, Liechtenstein, Svizzera, Andorra, Principato di Monaco.

La quarantena di 5 giorni (e non di 14 giorni come precedentemente previsto) si applica anche ai viaggiatori provenienti dall'Austria. (ma non per chi arriva dal Tirolo - dovrà rimanere in quarantena per 14 giorni), Regno Unito, Irlanda del Nord, Israele. Per chi viaggia da questi paesi extra UE, l'isolamento sarà di 14 giorni, oltre a presentare il test PCR negativo.

Una nota registrata di ministero de Interno a ha chiarito che "è consentito recarsi in aeroporto in caso di viaggi turistici verso destinazioni estere non vietate", Anche se vivi nella zona arancione o rossa. 

In questo momento, l'Italia non ha adottato misure speciali per coloro che sono stati vaccinati o immunizzati a seguito dell'infezione con il nuovo coronavirus.

via Imperatortravel.ro

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.