Itapemirim Transportes Aéreos (ITA) è stato autorizzato dall'autorità brasiliana dell'aviazione civile

0 85

L'Autorità brasiliana per l'aviazione civile ha approvato la creazione di una nuova compagnia aerea, con il nome Itapemirim Transportes Aéreos (ITA). L'autorizzazione è arrivata dopo oltre un anno di voli di test e certificazione. La società madre, Itapemirim, è una compagnia di autobus a lunga percorrenza che, negli anni '1990, gestiva sei vettori Boeing 727 e due Cessna Caravan.

ITA ha annunciato piani per una crescita accelerata, con la sua attuale flotta di due Airbus A320 che cresceranno fino a dieci aeromobili quando i voli inizieranno a fine giugno. La società prevede di servire 35 destinazioni con aeromobili A320 e A319 entro un anno. I primi voli collegheranno le principali città, tra cui Brasilia, San Paolo, Rio de Janeiro, Curitiba e Salvador.

Le flotte di autobus di Itapemirim consentiranno l'integrazione del servizio aereo con le 2.700 città servite da autobus. L'azienda ha dipinto il suo primo A320, consegnato a marzo, in una livrea giallo brillante simile a quella della flotta di autobus al Digex MRO di São José dos Campos.

Itapemirim Transportes Aéreos (ITA), una nuova compagnia aerea in Brasile

La pandemia sembra aver aperto nuovi importanti mercati per ITA. La compagnia sarà una compagnia aerea a basso costo, offrendo servizi migliori con più spazio per le gambe. L'Airbus A320 sarà configurato con un massimo di 162 posti ei clienti potranno usufruire del check-in gratuito per i bagagli.

Fondato nel 1957, il gruppo Itapemirim è diventato uno dei maggiori fornitori di servizi di viaggio a lunga distanza in Brasile fino a quando i cambiamenti normativi e la crisi finanziaria del 2008 lo hanno spinto verso il debito. Il proprietario, Sidnei Piva de Jesus, ei suoi soci hanno rilevato l'azienda dal fallimento nel 2015, per un importo nominale e assumendo il debito.

Nel febbraio 2020, Piva ha detto che un fondo senza nome negli Emirati Arabi Uniti avrebbe investito 500 milioni di dollari, ma questo mese si è scoperto che l'importo sarebbe arrivato - in effetti - da due fondi senza nome in Qatar. Una banca a Kansas City possiede l'unico aereo attualmente posseduto dalla nuova compagnia aerea.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.