Malta vieta l'accesso a tutti i passeggeri non vaccinati contro il COVID-19

0 407

Il ministro della Sanità maltese ha dichiarato che solo quelli con un certificato di vaccinazione britannico o europeo potranno entrare a Malta il 14 luglio. "A partire da mercoledì 14 luglio, chiunque venga a Malta deve avere un certificato di vaccinazione riconosciuto: un certificato maltese, un certificato britannico o un certificato dell'Unione Europea"Ha detto Chris Fearne.



Malta ha dichiarato che sarà il primo Paese europeo a chiudere i propri confini a tutti coloro che non sono stati completamente vaccinati contro il coronavirus. La decisione è stata presa dopo un aumento del numero di nuovi casi COVID-19.

Dal 14 luglio, solo le persone con un certificato di vaccinazione maltese, britannico o europeo potranno viaggiare a Malta, suggerendo che i turisti provenienti dagli Stati Uniti e da altri paesi terzi non potranno entrare.

L'unica eccezione saranno i bambini non vaccinati di età compresa tra 5 e 12 anni, che potranno entrare a Malta con un test negativo e sono accompagnati da genitori completamente vaccinati.

A differenza di altre parti d'Europa, l'aumento del numero di casi di coronavirus a Malta non è stato attribuito alla variante Delta, che si pensa sia più contagiosa. L'ispettore sanitario Charmaine Gauci ha dichiarato venerdì che solo sette dei 252 casi attivi del paese sono stati identificati come Delta.

Finora Malta ha avuto 30.851 casi del nuovo coronavirus, con 420 morti. Malta è stata riconosciuta e riconosciuta come una storia di successo europea per la sua campagna di vaccinazione. Il 79% della popolazione adulta a Malta è stata completamente vaccinata fino ad oggi.

In conclusione, se hai intenzione di viaggiare a Malta, devi avere un programma di vaccinazione completo!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.