Le mascherine non saranno più necessarie negli aerei e negli aeroporti

1 1.782

Le autorità europee hanno formalmente ritirato la raccomandazione di indossare maschere protettive a bordo degli aerei e negli aeroporti nell'ambito di una revisione delle misure di sicurezza contro la pandemia.

Il 16 maggio entrerà in vigore la revisione del protocollo comune di sicurezza sanitaria. Si stanno facendo progressi sulla vaccinazione contro il Covid-19 e sullo sviluppo dell'immunità naturale.

"Queste mascherine non saranno più obbligatorie sui viaggi aerei...", ha affermato Patrick Ky, direttore esecutivo dell'Agenzia per la sicurezza aerea dell'Unione europea. "Questo è un grande passo avanti verso la normalizzazione del trasporto aereo".

Ky ha aggiunto che i passeggeri dovrebbero continuare a "comportarsi in modo responsabile" e "rispettare le scelte degli altri". Queste mascherine restano una delle migliori misure protettive contro la trasmissione del Covid-19 e sono efficaci nel prevenire la diffusione di altre malattie. L'EASA ha rivisto il protocollo in collaborazione con il Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie.

Sebbene la revisione consiglierà un allentamento delle regole sulle operazioni, i requisiti di viaggio e delle singole compagnie aeree potrebbero variare dopo la data di attuazione del 16 maggio. In altre parole, alcune compagnie aeree potrebbero mantenere questa misura come forma di prevenzione.

L'EASA afferma che i passeggeri sono incoraggiati a rispettare la distanza fisica, ma aggiunge che gli operatori aeroportuali dovrebbero essere "pragmatici" ed evitare situazioni come i blocchi, soprattutto se la distanza non è richiesta a livello regionale o nazionale.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.