Migliaia di cittadini russi bloccati in Thailandia a causa delle restrizioni imposte alla guerra in Ucraina

0 508

Migliaia di turisti russi sono attualmente bloccati in Thailandia, hanno detto martedì funzionari thailandesi. Mentre le sanzioni occidentali senza precedenti esercitano pressioni sulla Russia, i cittadini russi stanno lottando per trovare voli e metodi di pagamento alternativi.



I voli cancellati, il rublo in caduta libera e i problemi di pagamento hanno bloccato più di 7000 turisti russi in Thailandia, in luoghi come Phuket, Koh Samui, Pattaya e Krabi, ha detto il capo dell'autorità del turismo thailandese. Circa la metà di quelli bloccati si trovava sull'isola di Phuket.

Come anticipato, molti paesi saranno colpiti perché i turisti russi non potranno più viaggiare. Ad esempio, la Thailandia riceve più di 1.4 milioni di turisti all'anno dalla Russia. Nel gennaio 2022, più di 23000 turisti russi hanno scelto destinazioni in Thailandia, rappresentando circa un quinto di tutti gli arrivi.

I funzionari thailandesi stanno cercando di risolvere i loro problemi e di essere accoglienti, chiedendo agli hotel di abbassare i prezzi e continuare ad accogliere i cittadini russi. Alcuni turisti, quando hanno potuto, hanno utilizzato UnionPay in Cina.Le carte emesse da banche russe che utilizzano le società di pagamento Visa (VN) e Mastercard hanno cessato di funzionare a causa delle restrizioni imposte alla Russia. È stata anche presa in considerazione l'idea che i russi potessero pagare l'alloggio e i servizi di trasporto in criptovalute.

Sebbene la Thailandia fosse tra i 141 paesi che hanno sostenuto una risoluzione delle Nazioni Unite che chiedeva il ritiro immediato delle truppe russe, non ha imposto sanzioni a Mosca.

Funzionari thailandesi affermano che si stanno compiendo sforzi per trasportare i russi bloccati a Mosca, chiedendo aiuto alle compagnie aeree mediorientali o organizzando voli di rimpatrio.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.