Il ministro del Turismo in Bulgaria sostiene gli operatori turistici con fondi per un valore di 4.9 milioni di euro

0 227

32 tour operator in Bulgaria potranno beneficiare di aiuti di Stato per un valore di 4,8 milioni di euro. Come ha sottolineato il Ministero del Turismo, lo scopo della sovvenzione è aiutare il settore turistico a riprendersi dopo quasi due anni di inattività a causa della pandemia di COVID-19.

Secondo il comunicato stampa emesso dal ministero del Turismo bulgaro, il valore totale degli aiuti di Stato è di 4.9 milioni di euro, per i quali sono state presentate 139 domande, 32 delle quali approvate e altre 73 respinte.

Inoltre, prima che la Commissione avesse la possibilità di esaminarle, sono state ritirate due domande, quest'ultima preparata secondo i requisiti del regime di aiuti di Stato regolato dalla Commissione Europea.

"I fondi stanziati dopo la decisione del Consiglio dei ministri ammontano a 4.897.349 euro e rientrano nei limiti di budget del provvedimento precedentemente approvato dalla Commissione Europea il 22 marzo 2022. I fondi stanziati sono per 139.825 turisti stranieri che hanno utilizzato carte per turismo viaggi organizzati dal 1 giugno 2021 fino al 14 maggio 2022", si legge nel comunicato.

Ciò significa un sussidio di 35 EURO/passeggero/segmento di volo. L'aiuto è concesso per ogni posto occupato da un turista, solo per i voli con una capacità di 100 o più posti. Il ministro del Turismo, Hristo Prodanov, ha precedentemente rivelato che la Bulgaria accoglierà nell'estate del 2022 quasi sei milioni di turisti provenienti da: Polonia, Romania, Ungheria, Germania, Serbia, Israele, Repubblica Ceca e Regno Unito.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.