Nuove condizioni di viaggio in Irlanda: limitazione del viaggio per 14 giorni. Il periodo può essere ridotto con un risultato negativo del test PCR per COVID-19.

0 780

A seguito dell'adozione da parte del Consiglio dell'UE di un sistema comune per la mappatura delle aree a rischio nell'Unione europea e il coordinamento delle restrizioni ai viaggi adottata a seguito della pandemia COVID-19, l'Irlanda sta imponendo le seguenti misure:



  • Le persone che arrivano in Irlanda dalle zone rosse, arancioni o grigie devono limitare il loro viaggio per 14 giorni.
  • Le persone che arrivano in Irlanda da aree verdi o dall'Irlanda del Nord sono esentate dalla misura di limitazione del viaggio.
  • Indipendentemente dal livello dell'indicatore UE per Danimarca, le persone che arrivano dalla Danimarca in Irlanda sono tenute a limitare il loro viaggio per 14 giorni.

Secondo la decisione del governo, limitare il viaggio significa, per quanto possibile, evitare contatti con altre persone e interazioni sociali.

Secondo il nuovo sistema, le persone che viaggiano per lo svolgimento di servizi essenziali e solo durante lo svolgimento di tali compiti nu devono limitare i loro movimenti.

Questa categoria comprende i vettori internazionali (compresi i lavoratori nei settori del trasporto aereo, marittimo e stradale), i bambini di età inferiore ai 6 anni, nonché le persone che viaggiano per motivi medici non ritardati, affari imperativi o motivi familiari (ad es. partecipazione a cerimonie funebri), nonché personale diplomatico.

A partire dal 29 novembre 2020, 00:00, persone che arrivano dalle zone grigie, arancioni o rosse e che devono limitare il loro viaggio per 14 giorni, avere la possibilità di ridurre questo periodo dopo aver ricevuto un risultato negativo / non rilevabile nel test molecolare di tipo PCR per l'infezione da SARS-CoV-2, eseguita almeno dopo cinque giorni dopo l'arrivo in Irlanda.

Attualmente, il test molecolare PCR (reazione a catena della polimerasi) è l'unico tipo di test accettato dalle autorità sanitarie irlandesi per le persone che arrivano in Irlanda dall'estero.

All'ingresso in Irlanda, via aerea o marittima, i passeggeri sono tenuti a compilare un modulo di localizzazione (disponibile online o distribuito dalla compagnia aerea o navale con cui viaggiano). 

La compilazione corretta e completa del modulo di localizzazione è obbligatoria. Il mancato rispetto delle misure che limitano i viaggi per 14 giorni (compresa la dichiarazione di false informazioni) è un reato ed è punibile con una multa di 2.500 euro o la reclusione fino a 6 mesi. 

I fornitori di servizi essenziali della catena di approvvigionamento, come vettori, piloti e personale marittimo, nonché personale diplomatico, sono esentati dal compilare il modulo.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.