La Norvegia introdurrà i passaporti per le vaccinazioni a partire da giugno

0 443

La Norvegia è entrata a far parte dell'elenco degli Stati membri Schengen che intendono riprendere i viaggi da e verso il resto d'Europa in tempo per l'estate del 2021. Il governo norvegese ha annunciato che intende introdurre certificati di vaccinazione entro l'inizio di giugno per consentire ai cittadini e residenti norvegesi di essere vaccinati.entrare e uscire dal Paese per scopi non essenziali, segnala SchengenVisaInfo.com.

La decisione è stata rivelata dal primo ministro del paese Erna Solberg, che ha anche sottolineato che il certificato sarà verificabile anche in base al certificato di viaggio dell'UE COVID-19, che il blocco dell'UE intende lanciare entro la fine di giugno.

Il certificato potrebbe inizialmente essere utilizzato per eventi pubblici più grandi, crociere ed escursioni, ma il governo non dispone ancora di un elenco completo di ciò per cui il certificato vuole essere utilizzato. Ad oggi, solo il 6,8% della popolazione norvegese ha ricevuto la prima dose di vaccino contro il virus, una percentuale molto inferiore rispetto ad altri paesi del continente.

La Norvegia introdurrà i passaporti per le vaccinazioni a partire da giugno.

Dall'inizio dell'anno, diversi paesi europei hanno messo in guardia sui loro piani per iniziare a rilasciare certificati / passaporti di vaccinazione, quelli vaccinati, nel tentativo di ripristinare e rivitalizzare l'industria del turismo e dell'ospitalità nel loro territorio, ma anche in altri paesi. lo spazio Schengen.

Danimarca è uno dei paesi che ha avvertito che presto introdurrà i passaporti del vaccino COVID-19 per i cittadini che ricevono il vaccino contro il virus in modo che possa utilizzare questi certificati per viaggiare senza restrizioni nei paesi che li richiedono. Il certificato denominato Coronapas verrà lanciato il 26 giugno.

D'altra parte, dal 6 aprile, è stato consentito l'ingresso ai viaggiatori di paesi terzi Islanda per scopi non essenziali se dimostrano di essere stati vaccinati o immunizzati. Grecia, dall'altra, intende riaprire i confini a tutti i viaggiatori vaccinati e recentemente immunizzati, a partire dal 14 maggio.

Nell'aprile dello scorso anno, un funzionario dell'UE ha confermato a SchengenVisainfo.com che il risultato del test COVID-19 e la prova di vaccinazione sarebbero due principali requisiti obbligatori per entrare nell'UE e nell'area Schengen, una volta riaperte le frontiere per i viaggi.

La Norvegia ha uno dei tassi di infezione e morte più bassi in Europa, principalmente a causa delle severe misure in vigore dall'inizio della pandemia.

Poiché gli Stati membri rilasciano i propri certificati individuali, tutti gli Stati membri allineeranno questi documenti al certificato di viaggio approvato dal Parlamento europeo, Certificato EU COVID-19, in uscita entro la fine del prossimo mese.

Secondo i viaggiatori per cittadini extracomunitari e area Schengen, lunedì scorso la Commissione Ue ha proposto agli Stati membri di riaprire gradualmente le frontiere per gli arrivi da paesi terzi, compresi i turisti, vaccinati contro il virus.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.