Aggiornamento: Oltre 8100 di voli cancellati verso gli Stati Uniti (Video)

0 484

Aggiornamento 27 gennaio 2015: Martedì, la tempesta e le forti nevicate hanno provocato la cancellazione di circa 4800 di voli, circa 15% di voli operati fino ad oggi negli Stati Uniti. In totale, il numero di voli cancellati è salito a 8100, incluso l'550 di voli cancellati per mercoledì. La maggior parte dei voli è stata cancellata dagli aeroporti di Boston, New York e Filadelfia.



Gli Stati Uniti nord-orientali stanno affrontando una forte tempesta di neve, che ha provocato migliaia di voli cancellati. Da quando sono caduti i primi fiocchi, le principali compagnie aeree hanno già annunciato la cancellazione di numerosi voli.

In alcune aree sono attese forti nevicate, anche oltre 30 cm, e gli operatori aerei e gli aeroporti stanno cercando di ridurre al minimo le perdite e prevenire alcuni colli di bottiglia. Non è sufficiente che la neve sia pulita e praticabile, ma i gradini e le piattaforme devono essere ripuliti e gli equipaggi di terra devono affrontare queste condizioni meteorologiche avverse.

Per evitare di bloccare migliaia di passeggeri negli aeroporti, diverse compagnie aeree hanno già cancellato più di 2 voli lunedì, più di 790 voli sono stati annunciati martedì e circa 3 per mercoledì. Gli aeroporti più colpiti sono New York (JFK, LaGuardia, Newark-Liberty), Boston - Logan e Philadelphia. Durante martedì non è escluso che alcuni aeroporti cessino la loro attività e aumenterà il numero di voli cancellati.

Furtuna_Zapada_Statele_Unite_Ianuarie_2015

Tra gli operatori aerei, i più colpiti sono: JetBlue Airways, United Airlines, Delta Air Lines, American Airlines e Air Canada. Le compagnie aeree offrono ai passeggeri la possibilità di annullare i voli o riprogrammare altri voli senza costi aggiuntivi.

Notizie in corso!

(Foto copertina: aviationblog.dallasnews.com / Informazioni sulla fonte: haviationblog.dallasnews.com / air-journal.fr / nycaviation.com)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.