Il Portogallo ha rinunciato a tutte le regole e restrizioni relative al COVID-19

0 216

I viaggiatori provenienti da tutti i paesi, indipendentemente dal fatto che siano cittadini dell'Unione Europea o non UE, non sono più tenuti a rispettare le regole di ingresso COVID quando si recano in Portogallo, poiché quest'ultimo ha rinunciato a tutte le restrizioni.

La notizia della revoca delle regole di ingresso è stata annunciata dal portale di viaggio ufficiale del Portogallo, Visita il Portogallo. Dal 1 luglio 2022, i passeggeri che entrano nel territorio del Portogallo (comprese le Azzorre e Madeira) non sono più tenuti a fornire la prova di un test per un'infezione negativa da SARS-CoV-2 o a presentare un certificato o certificato digitale COVID-UE. o certificato di recupero rilasciato da un paese terzo, accettato o riconosciuto in Portogallo.

La mascherina resta obbligatoria nei mezzi di trasporto

Sebbene tutte le regole di ingresso siano state rimosse, le autorità portoghesi affermano che alcune regole generali sul COVID-19 continueranno ad essere in vigore. Secondo Visit Portugal, l'obbligo di indossare una maschera rimarrà obbligatorio nel Portogallo continentale quando si accede ai trasporti pubblici, ai taxi e ad altri mezzi di trasporto. Resta, inoltre, obbligatorio l'obbligo di indossare le mascherine anche per chi accede alle case di cura e alle altre strutture sanitarie.

Madeira mantiene anche regole simili. Tutte le persone di età superiore ai sei anni devono indossare una maschera protettiva quando accedono ai trasporti pubblici, alle istituzioni sanitarie e alle farmacie, tra gli altri.

Oltre al Portogallo, altri 24 paesi dell'Unione Europea/Spazio economico europeo hanno rinunciato a tutte le restrizioni all'ingresso per COVID-19.

L'elenco dei paesi UE/SEE che finora hanno aumentato le proprie regole di ingresso include Austria, Belgio, Bulgaria, Repubblica Ceca, Croazia, Cipro, Danimarca, Estonia, Finlandia, Grecia, Germania, Ungheria, Islanda, Irlanda, Italia, Lettonia, Lituania, Norvegia, Polonia, Romania, Slovacchia, Slovenia, Svezia e Svizzera. Tutti i viaggiatori possono entrare nei paesi sopra menzionati senza dover presentare una prova di COVID.

D'altra parte, le regole di ingresso COVID-19 si applicano a coloro che viaggiano in Francia, Malta, Paesi Bassi e Spagna. Francia e Malta continuano ad avere regole di ingresso per tutti i viaggiatori, anche quelli nell'UE/SEE. Al contrario, i Paesi Bassi e la Spagna mantengono le regole di entrata in vigore solo per i viaggiatori provenienti da paesi terzi.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.