La Russia si rifiuta di restituire più di 500 aerei a società di leasing occidentali

0 1.036

Con l'imposizione di divieti e sanzioni alla Russia, le società di leasing hanno tempo fino al 28 marzo per recuperare circa 500 aeromobili attualmente nelle flotte delle compagnie russe. In questo contesto, le compagnie aeree russe hanno sospeso tutti i voli internazionali ad eccezione di quelli da/per la Bielorussia per paura di dirottare i loro aerei.



Finora sono stati recuperati solo 24 aerei. Il timore principale delle società di leasing è che i 500 aerei Airbus e Boeing non vengano mai recuperati. All'annuncio delle sanzioni europee e statunitensi contro la Russia per l'invasione dell'Ucraina, le compagnie aeree russe, guidate da Aeroflot, iniziò a spostare tutti gli aerei in Russia. Il regolatore russo ha anche chiesto ai vettori russi di registrare nuovamente i loro aerei in Russia.

Si prega di notare che più di 700 aeromobili che volano nelle flotte di compagnie aeree russe sono registrati nelle Isole Bermuda e oggi Le Bermuda hanno revocato le licenze a 745 aerei russi.

Il parlamento russo ha anche varato un disegno di legge che potrebbe vietare alle compagnie aeree russe di restituire aerei noleggiati da società di leasing occidentali. Inoltre, questa legge obbligherebbe i vettori russi a pagare qualsiasi transazione in rubli, il cui valore ha perso il 30% rispetto al dollaro. E quando un padrone di casa rescinde un contratto, "comitato specialeDel governo russo deciderà se l'aereo deve lasciare il territorio russo.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.