RYANAIR (Lauda Europe) annuncia una nuova base a Zagabria e aumenta a 56 il numero di rotte in Croazia

0 339

La più grande compagnia aerea low cost in Europa, Ryanair, ha annunciato l'apertura di una base a Zagabria a partire da settembre. Verranno assegnati 2 aeromobili Airbus A320, che faciliteranno il lancio di 12 nuove rotte. La maggior parte dei voli sarà operata dalla filiale RYANAIR Lauda Europe.

Le nuove rotte includono voli per Charleroi, Beauvais, Dortmund, Hahn, Baden Baden, Memmingen, Bergamo, Roma Ciampino, Podgorica, Sandefjord, Göteborg e Londra Stansted. In totale, dalla nuova base di Zagabria verranno effettuate 36 rotazioni settimanali.

La compagnia low cost opererà 36 voli a settimana, generando 60 nuovi posti di lavoro.

zag1
destinazioneData di rilascio
Charleroi02.06.2021
Bergamo01.07.2021
London Stansted01.09.2021
Sandefjord01.09.2021
Baden Baden02.09.2021
Beauvais02.09.2021
Memmingen03.09.2021
Cazzo03.09.2021
Dortmund03.09.2021
Roma Ciampino03.09.2021
Gothenburg03.09.2021
Podgorica04.09.2021

Ryanair ha anche annunciato il lancio la sua base stagionale a Zara, che originariamente doveva aprire lo scorso anno. Lauda Europe baserà due A320 a Zara, a partire da luglio, e introdurrà 17 nuove rotte. Oltre al nuovo servizio per Napoli annunciato all'inizio di quest'anno, ci saranno voli per: Aarhus, Brema, Vaxjo, Danzica, Modlin, Napoli, Wroclaw, Budapest, Bucarest, Bologna, Roma Ciampino, Napoli e Bari.

Di conseguenza, la compagnia low cost opererà 78 rotazioni settimanali su 37 rotte in partenza da Zara, generando 60 nuovi posti di lavoro. I voli saranno operati fino alla fine della stagione estiva nel mese di ottobre, ma la compagnia aerea ha annunciato che valuterà la possibilità di estendere alcune rotte nei mesi invernali, se ce ne sarà richiesta.

L'aeroporto di Zagabria è in trattativa con il vettore low cost e ha lanciato un nuovo sistema di sussidi per stimolare l'arrivo di nuove compagnie aeree e il lancio di nuove rotte.

Per beneficiare di questi sussidi, che includono una riduzione dell'80% della tassa sul servizio passeggeri - che ammonta a 17.5 euro / passeggero, una compagnia aerea deve avviare operazioni dalla capitale croata verso destinazioni che non erano state precedentemente servite nel periodo pre-pandemico , né nel 2020.

Il vettore deve anche mantenere i servizi durante tutto l'anno. Tra i più grandi vettori low cost d'Europa, sia easyJet che Wizz Air hanno precedentemente operato voli per la capitale croata, ma le operazioni sono state interrotte.

Ryanair ha avviato trattative con il Ministero del turismo croato nel 2018 per una potenziale introduzione di voli per Zagabria e nel 2019 la filiale di Ryanair Lauda ha espresso interesse ad aprire una base nella capitale croata. All'epoca si proponeva di evitare tariffe aeroportuali più elevate con la riapertura del vecchio terminal, che sarebbe stato utilizzato esclusivamente da vettori low cost. Tuttavia, i piani non si sono concretizzati a seguito delle obiezioni di Croatian Airlines.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.