Le sanzioni dell'UE hanno reso impossibile l'utilizzo di aeromobili Airbus in Russia

0 632

I paesi dell'UE hanno concordato un pacchetto con le sanzioni più severe contro l'aviazione russa. Secondo le decisioni assunte, le compagnie aeree russe sono infatti private della possibilità di operare aeromobili europei.



L'UE non ha solo vietato la fornitura di nuovi aeromobili e pezzi di ricambio alla Russia, ma anche la manutenzione degli aeromobili esistenti e l'assicurazione degli aeromobili. Inoltre, entro un mese, le compagnie aeree dovranno restituire gli aeromobili già ricevuti con i contratti di locazione esistenti.

I vettori russi hanno attualmente 322 aeromobili Airbus nella loro flotta. Aeroflot ha il maggior numero di tali aeromobili: 117. S7 Airlines possiede 66 aeromobili della società europea e Ural Airlines ha 54 aeromobili Airbus. In generale, 10 dei primi 20 vettori aerei del paese utilizzano aeromobili Airbus.

Le sanzioni imposte infliggono un duro colpo all'aviazione civile russa. Non solo un settore separato dell'economia è minacciato, ma anche il trasporto interno, per non parlare dei voli esteri. Alcuni confrontano la situazione con quella di Belavia, perdendo la possibilità di manutenzione degli aerei.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.