Scandalo a Chisinau: Air Moldova vuole voli con la Russia; le autorità hanno sospeso i collegamenti aerei tra Moldova e Russia durante la guerra in Ucraina.

0 129

Il 9 settembre Air Moldova (compagnia nazionale moldava) ha annunciato la ripresa dei voli per Mosca, dal 1 ottobre. Questa decisione è stata motivata a seguito di numerose richieste di cittadini della Repubblica di Moldova, che si trovano nella Federazione Russa e vogliono tornare a casa.

Air Moldova motiva la decisione anche sulla base delle richieste ricevute dai passeggeri che hanno acquistato i biglietti durante la pandemia e vogliono utilizzarli.

“Allo stesso tempo, la decisione di riprendere i voli è dovuta alle richieste dei passeggeri di utilizzare i biglietti acquistati durante il periodo della pandemia e dopo la sospensione dei voli a febbraio. Queste circostanze hanno creato difficoltà che centinaia di passeggeri devono affrontare ogni giorno: la necessità di acquistare ripetutamente biglietti a prezzi maggiorati, il tempo speso a viaggiare via terra, il disagio dei voli in coincidenza, soprattutto per le emergenze mediche".

È solo che l'Autorità per l'Aeronautica Civile ha emanato la Direttiva Operativa n. 06 del 10.09.2022, che vieta lo svolgimento di operazioni aeree nello spazio aereo della Federazione Russa da parte degli operatori aerei nazionali. Pertanto, Air Moldova Airline non sarà in grado di operare voli da e per Mosca a partire dal 1 ottobre, come precedentemente annunciato. Air Moldova minaccia il tribunale se non si raggiunge un accordo con l'Autorità aeronautica civile.

Ora, tenendo conto della guerra in Ucraina e delle direttive europee per fermare ogni collegamento con la Russia, quali altri interessi ha Air Moldova nel voler riprendere ad ogni costo i voli tra Chisinau e Mosca?

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.