La Svezia estende il divieto ai cittadini UE e SEE che non sono stati immunizzati o testati entro il 31 agosto

0 422

Il governo svedese ha annunciato che è stato esteso il divieto per chi viaggia dall'Unione europea e dai paesi dello Spazio economico europeo. Tuttavia, il divieto si applica solo a coloro che non sono in grado di presentare un certificato di vaccinazione, un risultato negativo del test PCR o un certificato che confermi la guarigione dal virus. Il divieto entrerà in vigore il 30 giugno e rimarrà in vigore fino al 31 agosto.



"Il governo svedese ha deciso di estendere il divieto ai viaggiatori stranieri in Svezia, principalmente a causa della continua incertezza sull'infezione da COVID-19. Il governo ha già deciso che le restrizioni prudenti all'ingresso nell'UE e nel SEE dovrebbero essere ridotte per ridurre al minimo il rischio di ulteriori restrizioni". La proroga del divieto d'ingresso per gli arrivi dai paesi dell'UE e del SEE è stata effettuata in linea con la raccomandazione dell'UE e, in primo luogo, a causa della persistente incertezza sulla pandemia di COVID-19.

Al contrario, gli arrivi da Danimarca, Finlandia, Islanda e Norvegia non saranno soggetti ad alcuna restrizione di viaggio all'ingresso in Svezia. "L'apertura ai viaggi nella regione settentrionale è il primo passo per l'apertura ai viaggi da e per la Svezia, che deve essere fatto in modo graduale e responsabile. Allo stesso tempo, il governo è in stretto dialogo con l'Agenzia sanitaria svedese"., ha affermato il ministro degli Interni svedese.

La Svezia estende il divieto ai viaggiatori dell'UE e del SEE che non sono stati immunizzati o testati fino al 31 agosto.

Secondo i regolamenti dell'UE, è possibile viaggiare senza restrizioni in Scandinavia se i passeggeri presentano un certificato di vaccinazione contro il COVID-19, un risultato negativo del test o un certificato che attesti la guarigione dall'infezione da coronavirus.

Secondo la raccomandazione del Consiglio dell'UE, la Svezia ha appena revocato il divieto anche ai viaggiatori giapponesi. Tuttavia, coloro che desiderano viaggiare dal Giappone devono segnalare un test COVID-19 negativo all'arrivo in Svezia. Ad eccezione del Giappone e dei paesi nordici, i cittadini e i residenti dei seguenti paesi possono viaggiare senza restrizioni in Svezia: Australia, Nuova Zelanda, Ruanda, Singapore, Corea del Sud, Thailandia e Israele.

Sulla base dei dati forniti dall'Organizzazione mondiale della sanità (OMS), il 23 giugno la Svezia ha registrato 1.084.636 casi di COVID-19 e 14.574 decessi. Ad oggi, la Svezia ha somministrato più di 6.730.000 dosi di vaccino COVID-19 a una velocità di circa 70.334 dosi al giorno nell'ultima settimana. Ciò significa che il 42% dell'intera popolazione ha ricevuto almeno una dose di vaccino, mentre il 23.5% è stato completamente vaccinato.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.