La Svezia eliminerà la maggior parte delle restrizioni locali su Covid-19 dal 9 febbraio!

1 242

La Svezia è entrata a far parte dell'elenco dei paesi che hanno deciso di revocare le restrizioni COVID-19. Le autorità svedesi hanno annunciato che la maggior parte delle restrizioni COVID-19, in vigore fino ad ora, saranno revocate il 9 febbraio.



L'Agenzia svedese per la sanità pubblica ha valutato che la variante Omicron non porta a complicazioni gravi, come invece hanno fatto le varianti precedenti. Per questo motivo verrà innalzato l'obbligo di presentare il certificato di vaccinazione e altre misure.

"Il 19 febbraio 9 inizierà la graduale eliminazione delle misure in risposta al COVID-2022. Da tale data saranno eliminate misure come il limite alla partecipazione a riunioni ed eventi pubblici e la possibilità di richiedere i certificati di vaccinazione all'ingresso. " ha affermato il Ministero della Salute e degli Affari Sociali svedese.

Secondo il ministero, le misure COVID-19 saranno revocate in due fasi. Le restrizioni sulla prima fase saranno revocate il 9 febbraio, mentre la seconda fase inizierà il 1° aprile.

Nella prima fase, la Svezia eliminerà l'obbligo di presentare un certificato di vaccinazione quando si entra in vari luoghi, inclusi eventi pubblici, bar, ristoranti, centri commerciali e trasporti pubblici.

Ciò significa che dal 9 febbraio ai turisti e ai cittadini del paese sarà consentito l'accesso illimitato alla maggior parte dei luoghi pubblici.

Anche altre restrizioni verranno revocate la prossima settimana. Riunioni pubbliche, esercizi di ristorazione (ristoranti e bar) e centri commerciali non avranno più un numero limitato di persone ammesse in un'area alla volta.

Inoltre, verrà innalzato anche il requisito che tutti i passeggeri siano seduti mentre si trovano sui mezzi pubblici. Verranno rimossi anche i consigli contro tornei, competizioni e altri incontri sociali.

Il resto delle restrizioni dovrebbe essere revocato il 1 aprile, a condizione che il Paese non registri tassi elevati di infezione da COVID-19 e ricoveri. Tuttavia, è stato sottolineato che la raccomandazione sulla vaccinazione resterà in vigore.

Nonostante il fatto che le restrizioni saranno revocate, le autorità hanno raccomandato che tutti i maggiori di 12 anni siano vaccinati il ​​prima possibile per evitare possibili disagi futuri.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.