Tel Aviv, la città più "divertente" del mondo

0 129

Tel Aviv, il centro economico e culturale di Israele, è stata nominata la città più divertente del mondo per il secondo anno consecutivo. Sebbene la pandemia abbia imposto restrizioni al funzionamento di ristoranti, locali notturni e tutte le aree pubbliche in tutta Europa, la strategia di Israele è stata quella di accelerare la vaccinazione per riaprire i centri di intrattenimento il prima possibile. Pertanto, Tel Aviv ha mantenuto il suo premio "Città più divertente del mondo", nonostante tutte le restrizioni imposte dalle autorità. 



Situata a 60 chilometri da Gerusalemme, la posizione di Tel Aviv sulla costa mediterranea conferisce alla zona un fascino particolare, diventando nel tempo un luogo vivace, moderno, colorato, cosmopolita, sorprendentemente armonioso e giovane.

Chiamata anche la Miami del Medio Oriente, Tel Aviv si è classificata ottava come la migliore città del mondo e seconda nella classifica delle migliori città nella categoria del cibo e delle bevande, dopo Shanghai, in un sondaggio condotto dalla pubblicazione Time Out .

L'elenco di quest'anno delle migliori città del mondo porta all'attenzione delle comunità che si sono adattate alle condizioni imposte dalla pandemia, in un momento in cui sono scomparsi i fattori chiave che hanno trasformato queste metropoli in aree di divertimento, cultura e socializzazione . .

Nel sondaggio, gli intervistati hanno scoperto che la vita notturna, i ristoranti e la cultura di Tel Aviv, nonché l'appartenenza alla comunità - che è stata particolarmente importante durante la pandemia - rendono questa città degna di essere definita "la più divertente del mondo". Tel Aviv ha anche segnato generosamente per le iniziative ambientali e l'impegno per l'attivismo.

Nonostante la pandemia abbia dato al mondo intero una pausa inaspettata, lo spirito della comunità di Tel Aviv non è scomparso. Israele ha sempre puntato su innovazione e tecnologia e il Paese è riuscito a superare il crollo causato dal lockdown.

Tel Aviv è la seconda città più grande d'Israele, dopo Gerusalemme, una metropoli piena di vita ed energia, un enorme centro economico, commerciale e culturale. All'inizio Tel Aviv era un semplice porto, ma oggi significa molto di più, è il luogo dove la vita ha un ritmo veloce, essendo la più grande area metropolitana di Israele.

Condizioni di viaggio in Israele dal 9 gennaio 2022: certificato di vaccinazione o prova di malattia, test PCR COVID prima del viaggio e PCR all'ingresso nel Paese, più PLF

Il Ministero del Turismo israeliano ha annunciato ufficialmente che, a partire dal 9 gennaio 2022, i turisti di tutto il mondo potranno viaggiare di nuovo liberamente in Israele se soddisferanno contemporaneamente le seguenti condizioni:

  • sono vaccinati con il programma completo o hanno avuto il COVID, non sono trascorsi più di 6 mesi dall'immunizzazione per vaccinazione o malattia, presentano un test PCR negativo eseguito al massimo 72 ore prima dell'ingresso in Israele (solo per i vaccinati, coloro che soffrono della malattia sono non è tenuto a sostenere un nuovo test PCR COVID, ma può mostrare quello che conferma la malattia nell'ultimo semestre) e accettare di eseguire all'arrivo all'aeroporto Ben Gurion di Tel Aviv, a proprie spese, un altro test PCR. Fino all'arrivo del risultato o massimo 24 ore, a seconda dell'evento che si verifica per primo, i turisti dovranno isolarsi all'indirizzo che dichiareranno.
Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.