Il transito attraverso l'Ungheria sarà consentito solo a determinate condizioni. Guarda cosa sono!

Il transito attraverso l'Ungheria sarà consentito solo a determinate condizioni. Guarda cosa sono!

0 1.953

Ufficiale, L'Ungheria vieterà agli stranieri di entrare nel paese dal 1 ° settembre 2020. La misura è presa sullo sfondo della pandemia COVID-19. Anche i rumeni soffriranno dopo questa decisione.

In questo contesto, il ministro degli Affari esteri, Bogdan Aurescu, ha avuto un colloquio con il suo omologo ungherese, Péter Szijjártó, al fine di chiarire la situazione dei rumeni in relazione alla nuova decisione presa dall'Ungheria.

Il ministro Bogdan Aurescu ha chiesto all'interlocutore informazioni sul contenuto esatto delle misure mirate, insistendo per tener conto del loro impatto sui cittadini rumeni in transito in Ungheria, nonché sui cittadini rumeni - lavoratori transfrontalieri.

Durante la discussione è stata confermata dal ministro Péter Szijjártó il transito dei cittadini rumeni attraverso l'Ungheria, rispettivamente l'accesso dei cittadini rumeni - i lavoratori transfrontalieri non saranno interessati.

Quindi, secondo il funzionario ungherese, il transito sul territorio ungherese continuerà ad essere consentito alle stesse condizioni e attraverso gli stessi valichi di frontiera e sulle stesse corsie stradali stabilite. Lo ha dimostrato le regole che dovrebbero essere modificate riguardano l'ingresso in Ungheria come destinazione finale del viaggio.

L'AMF ricorda che attualmente si applicano le seguenti condizioni di transito dei passeggeri:

  • la durata del transito non deve superare le 24 ore;
  • le persone non mostrano sintomi specifici dell'infezione da COVID-19;
  • presentare un documento dal quale risultino inequivocabilmente lo scopo del viaggio e il paese di destinazione, rispettivamente aver assicurato l'ingresso nel territorio dello stato confinante dell'Ungheria, situato sulla rotta di transito verso il paese di destinazione.

Ha anche suggerito che le autorità di polizia competenti nei due stati mantengano stretti contatti nel prossimo futuro per eventuali chiarimenti tecnici.

Il Ministero degli Affari Esteri tiene presente la situazione e informerà tempestivamente su eventuali sviluppi di interesse. Ulteriori dettagli saranno forniti dopo l'adozione formale delle decisioni delle autorità ungheresi.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.