L'ultimo aereo militare statunitense è decollato dall'aeroporto internazionale Hamid Karzai di Kabul

0 375

L'ultimo aereo militare americano, insieme alle ultime truppe americane, è decollato dall'aeroporto internazionale di Hamid Karzai (KBL) in Afghanistan, hanno annunciato funzionari del Pentagono. Questo segna la fine della guerra più lunga negli Stati Uniti, che dura da più di due decenni.



"Sono qui per annunciare la fine del nostro ritiro dall'Afghanistan. L'ultimo aereo C-17 è decollato dall'aeroporto internazionale di Hamid Karzai il 30 agosto 2021, alle 15:29, ora della costa orientale. L'ultimo aereo con equipaggio è ora libero dallo spazio aereo afghano", Marine Corps General Kenneth F. Mackenzie Jr. - Comandante del comando centrale degli Stati Uniti, ha detto ai giornalisti.

Ha aggiunto che ci sono cittadini americani rimasti indietro, ma che crede che potrebbero ancora essere in grado di lasciare l'Afghanistan mentre il Dipartimento di Stato continua a lavorare per aiutarli a lasciare il territorio afghano ora in mano ai talebani.

La guerra di 20 anni è costata agli Stati Uniti 2 trilioni di dollari e più di 2.000 soldati americani uccisi in azione, di cui 13 nelle recenti esplosioni all'aeroporto di Kabul.

Prima della caduta di Kabul, erano in corso diversi voli di evacuazione, che hanno portato via circa 5.600 persone dall'Afghanistan. Pochi giorni dopo l'occupazione talebana, gli Stati Uniti hanno schierato più di 6.000 soldati americani e dozzine di aerei C-17 Globemaster III per accelerare le operazioni. Il 23 agosto 2021 è stato il culmine dell'evacuazione degli Stati Uniti, quando circa 21.600 americani, afgani e cittadini dei partner alleati hanno lasciato l'Afghanistan a bordo Aerei militari e commerciali statunitensi e alleati.

In tutto, più di 122.000 persone sono state trasportate dall'aeroporto internazionale di Hamid Karzai (KBL) dal luglio 2021, 5.400 delle quali americani, ha affermato il portavoce del Pentagono John Kirby. Il segretario di Stato Antony Blinken ha elogiato l'evacuazione guidata dai militari, definendo l'operazione eroica, e ha anche affermato che la presenza diplomatica statunitense si sposterà ora a Doha, in Qatar.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.