Botswana, Eswatini, Lesotho, Mozambico, Namibia, Sudafrica e Zimbabwe entrano nella lista rossa della Romania

0 304

Il CNSU ha adottato la Decisione sull'elenco di classificazione dei paesi e dei territori in base al tasso di incidenza cumulativo, al fine di stabilire le persone che arrivano in Romania da essi e su cui è stabilita la misura di quarantena.

Nel contesto dell'emergenza del nuovo ceppo sudafricano di coronavirus, viene stabilita la quarantena dei cittadini rumeni provenienti dalle rispettive aree ed è vietato l'accesso ai cittadini stranieri e apolidi.

Dal 28 novembre 2021 Botswana, Eswatini, Lesotho, Mozambico, Namibia, Sudafrica e Zimbabwe entrano nella lista rossa della Romania.

Coloro che viaggeranno da questi paesi alla Romania, saranno messi in quarantena per 14 giorni a casa o nel luogo dichiarato, se c'è la possibilità di delimitazione da altri membri della famiglia o da coloro con cui vivono o in spazi appositamente designati, previsti da pubbliche amministrazioni locali, secondo le disposizioni di legge vigenti.

Oltre alla misura di quarantena, tutti i viaggiatori provenienti dagli stati africani sopra menzionati saranno sottoposti a test PCR contro COVID-19 all'ingresso in Romania e l'ottavo giorno di arrivo. In caso di esito negativo sarà possibile uscire dalla quarantena il 8° giorno.

Le nuove modifiche vengono completate l'elenco dei paesi a rischio epidemiologico è stato aggiornato dalla Romania (26 novembre 2021).

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.