Il Portogallo eliminerà la maggior parte delle restrizioni su COVID-19

0 459

Il Consiglio dei ministri portoghese ha annunciato che il paese allenterà presto alcune delle restrizioni nazionali su COVID-19.

Secondo l'ultimo comunicato stampa emesso dal governo portoghese, non appena le nuove regole modificate entreranno in vigore, i cittadini del Paese, così come i viaggiatori in visita in Portogallo, non saranno più tenuti a risultare negativi quando partecipano a grandi eventi.

Verrà inoltre esonerato dall'obbligo di presentare un certificato di vaccinazione o di guarigione per l'accesso a bar, ristoranti e altri locali pubblici.

In aggiunta a quanto sopra, le autorità hanno rivelato che non ci saranno ulteriori restrizioni alla capienza delle persone ammesse in un'area negli stessi periodi. Le misure allentate proposte devono ora essere approvate dal Presidente del Portogallo affinché entrino in vigore.

Commentando la proposta di allentamento delle restrizioni COVID-19, il ministro di Stato Mariana Vieira da Silva ha affermato che le nuove regole allentate aiuterebbero i cittadini e i viaggiatori del paese a tornare a una vita normale. Inoltre, ha rivelato che il governo intende revocare tutte le restanti restrizioni entro metà marzo.

Le autorità portoghesi intendono allentare le restrizioni su COVID-19, poiché il Paese non ha un gran numero di ricoveri.

Sebbene il certificato COVID locale verrà ritirato a livello locale, le autorità hanno spiegato che tutti coloro che desiderano visitare il paese sono comunque tenuti a rispettare questa regola di ingresso.

Il Portogallo attualmente richiede a tutti i viaggiatori in arrivo di dimostrare di essere stati vaccinati, testati o testati per la malattia COVID-19.

Il Portogallo riconosce i certificati di recupero purché il documento dimostri che il titolare è risultato positivo al test negli ultimi 180 giorni.

I certificati di vaccinazione sono invece accettati solo se dal documento risulta che il titolare ha effettuato la vaccinazione primaria negli ultimi nove mesi (270 giorni). Coloro che sono stati vaccinati più di nove mesi fa devono ricevere una dose aggiuntiva di vaccino affinché il loro permesso sia considerato valido al loro arrivo in Portogallo.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.