L'AESA ha sospeso le operazioni di Boeing 737 MAX in Europa

2 240

A seguito del traffico incidente aereo ET302 Ethiopian Airlines, in cui è stato coinvolto un 737 MAX 8, l'EASA (Agenzia dell'Unione europea per la sicurezza aerea (EASA)) ha deciso di sospendere tutti i voli degli aeromobili 737 MAX nello spazio aereo europeo.

La direttiva è entrata in vigore su 12 marzo 2019, all'ora 19: 00 UTC. Ciò significa che tutti gli aeromobili Boeing 737 MAX 8 e Boeing 737 MAX 9 sono vietati nello spazio aereo europeo. Allo stesso tempo, tutte le compagnie aeree europee, che dispongono di aeromobili 737 MAX, hanno dovuto tenerle a terra.

L'AESA ha sospeso le operazioni di Boeing 737 MAX

In Europa, Boeing 737 MAX può essere trovato nelle flotte di LOT Polish Airlines, TUI, Icelandair, S7 Airlines, Corendon Airlines, AirItaly e Turkish Airlines.

Altri voli interessati sono quelli operati da FlyDubai. La compagnia aerea low cost di Dubai vola frequentemente con 737 MAX 8 a Bucarest.

ora, TAROM e Blue Air non hanno aeromobili 737 MAX nella flotta, ma è vero che hanno effettuato ordini per questo tipo di aeromobile. Blue Air dovrebbe ricevere le prime copie quest'anno e TAROM potrebbe ricevere questo tipo di aeromobile molto più tardi. Si noti che i voli operati da 737 Next Generation o Classic non sono interessati dalla direttiva EASA.

La direttiva imposta dall'AESA rimane in vigore fino a quando non saranno disponibili nuove informazioni sull'incidente aereo. L'inchiesta è in corso e sono coinvolti Boeing, Ethiopian Airlines e NTSB.

È troppo presto per trarre le conclusioni finali. Ogni incidente aereo viene indagato in diverse direzioni, cause ed effetti.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.