vuoto

La Grecia mantiene un codice rosso per l'ondata di caldo e il grave pericolo di incendio! Guarda le zone interessate e a rischio incendi!

0 230

Il Ministero degli Affari Esteri informa i cittadini rumeni che si trovano, transitano o intendono recarsi in Grecia che le autorità locali mantengono le previsioni relative al codice del calore rosso (25-27 luglio 2023), rispettivamente il maggiore pericolo di incendi (grado 4 e 5, in una scala da 1 a 5), ​​come segue:

1. Per il 25 luglio 2023:

  • Stato di allerta (categoria di rischio 5, livello di incendio estremo) per la regione di Creta (contee di Rethymno, Heraklion e Lashiti), Mar Egeo meridionale (isola di Rodi); – si precisa che non tutte le aree sono interessate. La parte settentrionale dell'isola di Rodi è aperta al turismo!
  • Rischio di incendio molto elevato (categoria di rischio 4) per la regione dell'Attica, la regione della Grecia centrale, la regione dell'Egeo settentrionale (Samos, Isole Ikaria), la regione dell'Egeo meridionale (Karpathos, Kalymnos, Isole di Kos), la regione della Tessaglia (Larissa, Magnisia), l'isola di Creta ( Chania), Penisola del Peloponneso, Isole Ionie, Grecia occidentale.

2. Per il 26 luglio 2023:

  • Stato di allerta (categoria di rischio 5, livello di incendio estremo) per la regione dell'Attica, la Grecia centrale (Beozia, Eubea, Ftiotide, Focide), la penisola del Peloponneso (Argolide, area di Corinto), la Grecia occidentale) la regione dell'Acaia, la regione della Tessaglia, (Larissa, Magnisia ), Macedonia centrale (Salonicco);
  • Rischio di incendio molto elevato (categoria di rischio 4) per l'isola di Creta, la penisola del Peloponneso (Arcadia, Laconia, Messinia), l'arcipelago delle Isole Ionie, la Grecia occidentale (Aitoloakarnania, Ilia), la regione della Tessaglia (Karditsa, Trikala), la Macedonia centrale (Pieria, Imathia, Pella, Kilkis, Serres, Halkidiki, Monte Athos).

Si consiglia ai turisti di informarsi prima di iniziare il viaggio!

Considerando il fatto che nell'ultimo periodo di tempo, a causa delle condizioni meteorologiche estreme, sono in corso numerosi incendi boschivi sul territorio della Repubblica ellenica, il Ministero degli Affari Esteri raccomanda ai cittadini rumeni di informarsi, prima di iniziare il viaggio, in merito situazione esistente ed evitare di spostarsi in aree in cui vi sono incendi in corso o un rischio imminente che si verifichino.

Il Ministero degli Affari Esteri raccomanda ai cittadini rumeni che si trovano in una zona in cui c'è un incendio di seguire rigorosamente le istruzioni delle autorità locali e di seguire costantemente le fonti ufficiali di informazione pubblica.

Viaggiare con prudenza ed evitare le zone di fuoco

Il Ministero degli Affari Esteri ricorda ai cittadini rumeni che la legislazione greca vieta e sanziona severamente qualsiasi attività all'aperto che possa produrre scintille o incendi e quindi generare l'apparenza di un focolaio di incendio.

I cittadini rumeni in Grecia che osservano un incendio possono segnalare immediatamente l'evento chiamando il 112 (numero unico di emergenza) o il 199 (vigili del fuoco).

I cittadini rumeni possono richiedere assistenza consolare ai numeri di telefono dell'Ambasciata rumena ad Atene: +302106710035 e del Consolato generale della Romania a Salonicco: +302310340088, le chiamate vengono reindirizzate al Centro per il contatto e il sostegno dei cittadini rumeni all'estero (CCSCRS) e subentrato agli operatori di Call Center, su base permanente.

Inoltre, i cittadini rumeni che affrontano una situazione di emergenza difficile, speciale, hanno a loro disposizione il numero di telefono permanente della rappresentanza diplomatica della Romania nella Repubblica ellenica: +306978996222 e del Consolato Generale della Romania a Salonicco: +306946049076 .

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.